Nasce & The Network, la società “ossessionata dalle grandi idee” che cambia le agenzie creative

Da un’idea di Per Pedersen, che ha lasciato la guida di Grey (WPP). Chairman Andrea Stillacci di Herezie. Tra i partner anche SMALL con Luca Pannese e Luca Lorenzini. Già in portafoglio un incarico da parte di un brand High Tech

Per Pedersen, fino a quest’estate Global Chief Creative Officer di Grey, ha lasciato WPP per lanciare & The Network, un hub che riunisce le più premiate agenzie 100% indipendenti del mondo. & The Network (andthenetwork.com) nasce con 16 agenzie partner fondatrici che coprono oltre 20 mercati.

Per Pedersen

Tra queste Herezie con sede a Parigi, SMALL e The Sway Effect a New York, Founders con uffici a Miami, Città del Messico, Buenos Aires e Kingston, Libre a Panama City, Amsterdam Berlin ad Amsterdam e Berlino, Rehab e Free Turn entrambi a Londra, Worth Your While a Copenhagen, White Rabbit a Budapest, Ostrich Co a Toronto, Mr+Positive a Tokyo e Seoul. Inoltre, partecipano alcune boutique creative di nuova costituzione tra cui Marvin a Los Angeles, _2045 a Barcellona, ​​Shelly Beach Motorcycle Club a Sydney e Farm a Stoccolma e Helsinki.

In tutto, oltre 400 creativi di 35 nazionalità. La nuova rete è composta da talenti creativi selezionati con cura che offrono competenze che vanno oltre alla pubblicità tradizionale. Le discipline offerte includono entertainment, comunicazione integrata, marketing sostenibile, prodotti digitali, innovazioni tecnologiche, experience design, grafica d’avanguardia. Sono tutte agenzie pluripremiate, dai Cannes Lions agli Emmy Awards.

«È tempo di ripensare a cosa significhi essere una rete – spiega Per Pedersen -. Ho riunito un dream team globale delle migliori persone creative che ho incontrato negli anni. Sono tutti straordinari “maverick” creativi dietro alcune delle agenzie più interessanti del nostro settore».

Quindi un network che non ha nulla a che vedere con un network per provare a cambiare le regole del gioco su scala globale e lo dimostra il fatto che nessuno ricoprirà la carica di CEO in quanto Pedersen è Founder e Creative, Global.

Andrea Stillacci

Andrea Stillacci, Founder e Presidente di Herezie, è Chairman di & The Network, e commenta: «Non è un’associazione, è una vera e propria società che permetterà a ogni sigla di raggiungere parti del mondo fino a ora fuori perimetro e di lavorare con talenti incredibili con il massimo livello di connessione e reattività. Abbiamo già ricevuto il primo brief per un film da lanciare al Super Bowl per un importante brand High Tech».

& The Network sta sperimentando un modello di business alternativo basato sulla collaborazione transfrontaliera e sulla partecipazione agli utili, eliminando la maggior parte dei tratti delle agenzie tradizionali.

«Non siamo proprietà del denaro, ma delle agenzie – prosegue Pedersen -. Ciò significa che le agenzie rimangono veramente indipendenti e concentrate solo sulla creatività. Non abbiamo quartier generali fantasiosi, dirigenti “stipendiati da gatti grassi” e nessuna orda di controllori. Invece siamo tutti ossessionati dalle grandi idee. Anche prima del lancio, l’interesse dei clienti è stato sorprendente: penso che riflettiamo le esigenze dei brand focalizzati sul futuro infrangendo le regole della “vecchia”».

Perché, come si legge nella presentazione “Il futuro appartiene ai trasgressori”, cioè a chi è in grado di osare. Il board è composto da: Per Pedersen, Founder and Creative, Global, Andrea Stillacci, CEO & Founder di Herezie (Chairman), Stephanie Vander Werf , Co-Founder at Libre, Panama City, Tanya De Poli, Co-Founder & COO di Founders, Miami, Mexico City, Buenos Aires e Kingston, Carles Puig, Co-Founder, CEO, CCO di _2045, Barcelona, Peter Grasse, Founder & Producer di Mr+Positive, Tokyo. Tra i partner anche gli italiani Luca Pannese e Luca Lorenzini, Co-Founder e CCO di SMALL.