Raimondo Zanaboni lascia RCS

Raimondo Zanaboni, Direttore Generale della divisione pubblicità di RCS MediaGroup, lascia il gruppo editoriale. Il manager, come si legge in una nota stampa, ha comunicato le proprie dimissioni dal rapporto di lavoro con la Società, con efficacia dal 12 giugno 2020, nonché dalle cariche di amministratore ricoperte in società del gruppo.

Le dimissioni, secondo quanto riporta lo stesso comunicato,  sono motivate dalla volontà dello stesso Zanaboni di intraprendere un nuovo percorso professionale. Il Presidente Urbano Cairo, anche a nome di tutto il Gruppo, ha ringraziato Raimondo Zanaboni per il contributo che, con dedizione e professionalità, ha dato all’attività della società in questi anni di lavoro.

Nato a Milano nel 1958, sposato e con due figlie, Zanaboni era entrato in RCS nel 2006 e dal 2014 aveva assunto anche la carica di AD di RCS Sport (di cui è stato Presidente dal 2013). Dal settembre 2004 al settembre 2006 è stato Direttore Generale Consumer Magazines di Edizioni Condé Nast S.p.A., di cui è anche membro del Consiglio di Amministrazione. Negli anni da 1993 al 2004 ha lavorato presso la A. Manzoni & C. S.p.A., ricoprendo diversi incarichi fino a diventare nel 2000 Direttore Business Unit Stampa Nazionale. In precedenza ha lavorato in Mondadori Pubblicità, Publitalia e Leonardo Periodici.

Ai sensi di quanto previsto dall’Articolo IA.2.6.7 del Regolamento di Borsa e dall’art. 6 del Codice di Autodisciplina per le società quotate, RCS comunica che le dimissioni di Raimondo Zanaboni non determinano diritto a indennità in relazione all’estinzione del rapporto, fatta eccezione per il trattamento di fine rapporto previsto dal contratto di lavoro. Uberto Fornara continuerà a sovrintendere l’attività della divisione pubblicità di RCS nell’ambito delle deleghe già conferitegli dal Consiglio di Amministrazione.