Il Ritorno del Pubblivoro – Quando il brand vince la partita della parità di genere

Credere nei valori in cui crede l’organizzazione incide, nella decisione d’acquisto, molto più che la valutazione della prestazione e della funzione d’uso di un prodotto o servizio. Questo perché i mercati, sempre più saturi e ricchi di concorrenza, offrono prodotti sempre più di qualità e contemporaneamente il cliente è sempre più consapevole e preparato, quindi nella posizione di poter scegliere tra molte soluzioni tutte valide. La decisione d’acquisto si sposta pertanto su elementi più sottili e riconoscersi nei valori dell’organizzazione diventa un elemento in cui il cliente si riconosce a livello identitario. Oggi analizziamo due pubblicità che promuovono il valore della parità di genere.

Heineken, con “Men drink cocktails too”, attraverso uno spot divertente e originale propone una sequenza veloce e ritmata (uno dei motivi della riuscita di questo spot) in cui vari camerieri portano cocktails colorati alle donne e birre agli uomini dando per scontata “la virilità” della birra e la “femminilità” della bevanda colorata. La narrazione è pensata molto bene e propone situazioni con una struttura simile ma, contemporaneamente, con dettagli molto diversi che intrigano lo spettatore obbligandolo a mantenere l’attenzione alta per tutta la durata dello spot. La bellezza di questo spot trova la sintesi proprio nello slogan. Essendo una pubblicità di birra ci si sarebbe aspettati una conclusione tipo “Women drink beer too”. Invece l’inversione di prospettiva fa comprendere come Heineken non voglia sfatare un luogo comune che riguarda la donna ma promuova la parità di genere. Il body language degli attori è molto credibile e contribuisce a dar credibilità a tutto lo spot e al valore promosso.

 

Humana celebra l’ottenimento della certificazione “Gender equality” del Winning Women Institute con uno spot che fa comprendere che la certificazione non è solo un “pezzo di carta” ma è il risultato di un processo che ha inciso in quello che è l’azienda. La storia si sviluppa con uno split screen che mette in evidenza la possibilità di esprimersi attraverso stili diversi e diametralmente opposti come pizza o insalata e discoteca o divano. Questa narrazione dicotomica si interrompe bruscamente, sottolineata dalla puntina che graffia il disco interrompendo la musica, quando la scelta diventa tra famiglia o lavoro. Questo per sottolineare come, nell’immaginario, la donna debba scegliere tra questi due aspetti necessariamente, facendo un sacrificio verso uno dei due ambiti. Nella sua semplicità il messaggio arriva forte e chiaro.