AGOS comunica il prestito al consumo con McCann

“La tua vita con qualcosa in più”: è questo il messaggio con cui AGOS ha scelto di firmare il suo nuovo posizionamento e la campagna di comunicazione per i servizi di prestito al consumo. Guido Rindi, Marketing Director AGOS, commenta: «Un messaggio semplice che intende consolidare il ruolo di Agos come un alleato fidato, sempre al fianco delle persone e dei loro progetti di vita. Perché chiedere un prestito è un momento importante in cui fa la differenza avere accanto qualcuno di cui ci fidiamo, pronto ad ascoltarci, guidarci e consigliarci». La campagna creata da McCann, si basa su una verità condivisa: “un prestito non cambia la vita, ma ciò che acquisti grazie al suo aiuto potrebbe farlo”. Ed è su questa idea che il team creativo di McCann, guidato da Alessandro Sabini, Chief Creative Officer McCann Worldgroup Italia, Paolo Maccarini (Client Creative Director) e Riccardo Daverio (Senior Art Director), con Ilaria Greco (Junior Copywriter) e Adriawan Purwanto (Junior Art Director), hanno strutturato una campagna innovativa per l’uso dei formati, brevi e impattanti, per il tono di voce divertente, ironico e a volte cinico. «Abbiamo scelto un modo di comunicare capace di dare al prestito una connotazione positiva e accessibile, mostrando in modo originale le opportunità che può offrire»  dichiara Alessandro Sabini, Chief Creative Officer McCann Worldgroup Italia. Le riprese degli spot sono state realizzate durante 4 giorni di shooting a Milano, con la regia di Joachim Back e la produzione di Akita Film. Una campagna multi soggetto composta da diversi film con tono di voce ironico e temi narrativi inaspettati che si alterneranno in TV, da gennaio a giugno, per raggiungere un pubblico ampio, mostrando le diverse esigenze che un prestito AGOS può soddisfare. L’on air tv sarà accompagnato da un’intensa attività crossmediale: sui social, con una campagna video Youtube, una capillare attività digital programmatic e dominations sui principali quotidiani online a cura di Carat.