Havas Media Group e Teads, una partnership strategica per un ecosistema media sostenibile

“Progetto Trinity” analizza le leve dell’attenzione e dell’engagement degli utenti all’adv online

Havas Media Group e Teads hanno annunciato ufficialmente la loro nuova partnership strategica “Progetto Trinity”, un’analisi collaborativa approfondita dei fattori che hanno maggior impatto sull’engagement nei contesti editoriali e sull’attenzione dedicata alla pubblicità online.

L’obiettivo è quello di identificare le migliori leve di engagement che guidano a risultati significativi per gli advertiser, a un’esperienza qualitativa per i consumatori e a una monetizzazione più efficace dei contenuti editoriali premium dei publisher creando un ecosistema online più sostenibile.

La ricerca iniziale infatti punterà a dimostrare che è possibile creare un circolo virtuoso per il digital advertising adottando un approccio user centrico. Teads e Havas metteranno a disposizione dei publisher insight su come catturare l’attenzione senza interrompere l’esperienza media, e forniranno consigli pratici agli advertiser che vogliono generare attenzione di qualità per offrire una migliore efficacia sui KPI di marketing.

La ricerca prenderà in considerazione più di 15 fattori, compresi il layout e il contesto del publisher, i formati degli annunci, la saturazione e i dati demografici del pubblico e raccoglierà dati delle 200 principali media property negli Stati Uniti e in UK, combinando i device event con la tecnologia di tracciamento visiva, attraverso mobile e desktop.

La partnership non si fermerà solo allo studio iniziale, ma prenderà in considerazione anche altre ricerche, test di campagne, A/B testing e workshop per i clienti. Havas da molto tempo sostiene il concetto di Meaningful Media come principio alla base dello sviluppo di un Meaningful Brand attraverso una migliore Media Experience.

Questa combinazione rappresenta il valore fondativo della mission di Teads che da anni sostiene l’ecosistema editoriale attraverso lo sviluppo tecnologico di innovazione e un approccio responsabile alla pubblicità digitale. In virtù di questa direzione comune, Teads metterà a disposizione l’ampia reach dei prestigiosi editori partner della Global Media Platform che garantirà alla collaborazione la più ampia esposizione media di qualità.

«Per comprendere meglio cosa rende la Media Experience significativa, dobbiamo continuare a sviluppare strumenti di misurazione. Crediamo che questo possa aiutarci a migliorare la connessione tra brand, consumatori e media partner – ha spiegato James Gyngell, Global Managing Director of Investments di Havas Media Group -. Non vediamo l’ora di intraprendere questo studio sull’attenzione su larga scala con i nostri partner di Teads».

Caroline Hugonenc, Global VP Insights di Teads, ha affermato: «User experience che rispettano l’utente sono il pillar fondamentale nel nostro approccio al Responsible Advertising e hanno dimostrato un’alta efficacia nel guidare risultati concreti per gli advertiser. Con il progetto Trinity vogliamo fare un passo indietro e capire le dinamiche del coinvolgimento dell’utente all’interno dell’ambiente del publisher e il ruolo dell’advertising. Crediamo fortemente che questa sia un’opportunità per creare uniformità tra i lettori, i publisher e gli advertiser e siamo molto contenti di lavorare con Havas in questa missione».