Chanel rimette in gara il media globale

Chanel ha avviato una revisione relativa all’incarico globale di media buying, contattando le principali holding.

Attualmente l’incarico è gestito da WPP dal 2013, quando il gruppo ha costituito uno shop ad hoc, Plus, con risorse provenienti da Mindshare, Wavemaker, Ogilvy e AKQA. La gara è seguita da MediaSense.

Chanel ha speso nel 2019 circa 1,77 miliardi di dollari l’anno in attività di supporto al brand. In particolare, la spesa per il media è stata tra i 400 e 500 milioni di dollari. L’azienda nello stesso anno ha avuto ricavi per 12,3 miliardi di dollari (+13% rispetto al 2018) ma ha affermato di aver sofferto un significativo impatto dalla pandemia nel corso del 2020, con la chiusura di alcune boutique in diverse regioni. 

L’area in cui si concentra la maggior parte dei ricavi è Asia-Pacific (44%), seguita da Europa (37%) e Americhe (19%).