La personalizzazione del delivery arriva con See You Food

See You Food è un’App personalizzata per le pizzerie, pub, ristoranti, enoteche, attivabile in qualsiasi città senza alcuna limitazione e altamente indirizzata alla fidelizzazione dell’utente, creata da un team guidato dal Founder e CEO Gianni Inguscio. A raccontarci gli aspetti fondamentali del suo utilizzo e gli step futuri è Gianluca Monaco, Responsabile Comunicazione e Marketing.

 

Com’è nata See You Food?

See You Food nasce da un’idea della start up Rubik insieme all’agenzia di design e comunicazione 3M LAB ed è un motore opportunamente progettato prima della pandemia, che genera App native per iOS e Android completamente customizzate per chi fa food delivery, take-away, ecc. e per il mondo Horeca in generale. Si tratta di App personalizzate per singoli locali, catene e marketplace del food. Il motore ha avuto una progettazione molto spinta in termini di ingegneria del software e oggi siamo in grado di generare una nuova App in circa mezz’ora (tempi di approvazione sugli store Apple e Android esclusi).

Da sinistra: Roberto Cuppone – Co-Founder, Roberto Costantini – Comunicazione e Marketing, Gianni Inguscio – Founder e CEO, Gianluca Monaco – Responsabile Comunicazione e Marketing

Qual è il modello di business?

Diamo la possibilità ai ristoratori, ma in generale al comparto Horeca, di generare un’App personalizzata in pochissimo tempo a un costo di abbonamento mensile praticamente irrisorio senza nessuna commissione sul venduto. Abbiamo inoltre riportato la tecnologia a chi vuole sviluppare marketplace legati al food andando a ispirare anche nuove start up nel mondo del delivery.

 

Come si è sviluppata See You Food dalla nascita a oggi?

Il progetto, nato prima della pandemia da Covid-19, si è intensamente sviluppato nei mesi successivi al lockdown, in cui fisiologicamente abbiamo dato un’accelerata al progetto in sé. In particolare abbiamo implementato le collaborazioni con altri partner, inserito nuovi servizi ai ristoratori come coupon, menu digitali, coins e gamification per l’engagement e soprattutto dato supporto costante in un momento così difficile per il settore.

 

Cosa avete in serbo per il futuro?

Il prossimo step prevede sicuramente il miglioramento di tutto il motore di generazione delle App, rendendo così veramente See You Food l’unico touchpoint che mette a disposizione dei ristoratori ogni tipologia di servizio digitale utile al delivery, take-away e un futuro prossimo, anche nelle prenotazioni dei tavoli.

 

Chi sono i vostri clienti?

I nostri clienti sono principalmente ristoratori o comunque aziende legate al mondo Horeca. Tuttavia, nel tempo abbiamo avuto la possibilità di replicare il nostro progetto anche per le lavanderie. Ebbene sì, anche altri settori, durante il Covid-19, hanno deciso di utilizzare servizi a domicilio, e la nostra tecnologia si sposa benissimo con tutto questo.

 

Come comunicate i vostri servizi?

La nostra comunicazione è incentrata principalmente sui canali online, ma la nostra forza è sicuramente il contatto costante con tutti i nostri affiliati.

 

Utilizzate anche influencer?

Non utilizziamo influncer, ma se molti progetti di rilevanza nazionale a titolo gratuito possono essere considerati tali, allora sì. Abbiamo aderito a diverse campagne di promozione dei servizi di delivery durante la pandemia andando ad aiutare fattivamente tantissimi imprenditori in difficoltà.