Al via GECO, la fiera virtuale sulla sostenibilità

Tutto pronto per la prima edizione di Geco, la fiera italiana virtuale sulla sostenibilità che – dal 28 al 30 gennaio – raccoglierà e metterà a confronto sulla piattaforma 3D www.gecoexpo.com alcune delle voci green più autorevoli del panorama istituzionale italiano, storie d’impresa e best practice innovative a livello internazionale. Oltre a offrire, in un momento di grande criticità per le imprese, una preziosa occasione di incontro con le aziende protagoniste della rivoluzione sostenibile che parteciperanno in qualità di espositori o buyer.

Energie rinnovabili, green tech, innovazione e smart mobility, nuovi modelli di sviluppo per il turismo esperienziale e il business travel: queste le aree tematiche sulle quali si concentrerà la tre giorni online, il cui ingresso è aperto al pubblico e gratuito, previa registrazione sul sito della fiera https://www.gecoexpo.com/visitatori-e-buyer.
L’iniziativa è organizzata dall’agenzia Smart Eventi sotto il patrocinio del Comune di Milano e di ENIT – Agenzia nazionale italiana del turismo, con l’adesione della Regione Veneto, il contributo di Mazda, e la partnership, tra gli altri, del FAI, di Legambiente, Kyoto Club e l’Osservatorio Nazionale Sharing Mobility.

Un evento che, grazie alla collaborazione con la piattaforma per eventi virtuali Hypersmarter, ha saputo trasformare l’ostacolo delle restrizioni dovute al Covid nell’opportunità per reinterpretare l’esperienza fieristica in una logica virtuale e sicura, realizzando una fiera ad emissioni zero, coerentemente con il tema centrale dell’evento.

Al ricco calendario di appuntamenti si affiancano gli spazi e gli stand virtuali in 3D, presso i quali è possibile organizzare appuntamenti con gli avatar configurati che potranno, come in un videogame, teletrasportarsi nell’area di interesse e dialogare in modo interattivo con gli assistenti virtuali. Tra gli espositori confermati, Slowfood, Eso Recycling e Lifegate Energy e numerosi enti internazionali, come l’Abu Dhabi Convention and Exhibition Bureau, l’Ufficio Nazionale Israeliano del turismo Go Israel, l’Ente del Turismo Spagnolo e Visit Finland.