Arriva Geco, la fiera italiana virtuale sulla sostenibilità

Introdurre forme di trasporto privato e pubblico più pulite, decarbonizzare il settore energetico, sostenere l’industria nell’innovazione e investire in tecnologie rispettose dell’ambiente: sono alcune delle più importanti azioni previste dal Green Deal europeo, la strategia UE che punta a trasformare il Vecchio Continente nel primo a impatto zero, dal punto di vista climatico. I grandi protagonisti di questa transizione cruciale saranno i settori energia, green tech, innovazione e quello dei trasporti, che abbraccia anche i nuovi modelli di sviluppo per il turismo esperienziale e il business travel. Ed è proprio su questi temi che si concentrerà la prima edizione di Geco, la fiera italiana virtuale sulla sostenibilità che, dal 28 al 30 gennaio 2021, raccoglierà e metterà a confronto alcune delle voci green più autorevoli del panorama istituzionale italiano, storie d’impresa e best practice innovative a livello internazionale, oltre a offrire strategiche occasioni di incontro alle aziende specializzate che parteciperanno in qualità di espositori o buyer.

Una tre giorni online aperta a tutti (per completare la registrazione su https://www.gecoexpo.com/visitatori-e-buyer), che vede la partnership, tra gli altri, di enti come FAI, Legambiente, Kyoto Club e l’Osservatorio Nazionale Sharing Mobility. Un’esperienza immersiva e coinvolgente, con spazi e stand virtuali in tridimensione, presso i quali organizzare appuntamenti con avatar personalizzati in 3D che potranno, come in un videogame, teletrasportarsi nell’area di interesse. Si potrà dialogare in modo interattivo con gli assistenti virtuali degli stand espositivi, tramite telefono oppure chat, mentre i buyer avranno la possibilità di fissare già al momento dell’iscrizione gli appuntamenti, così da organizzare al meglio i giorni di partecipazione alla fiera. Tra gli espositori confermati, Slowfood e Lifegate Energy, e numerosi enti internazionali, come l’Abu Dhabi Convention and Exhibition Bureau, Visit Finland e l’Ufficio Nazionale Israeliano del turismo-Go Israel.

L’iniziativa è organizzata dall’agenzia Smart Eventi che, in collaborazione con la piattaforma per eventi virtuali Hypersmarter, ha saputo trasformare l’ostacolo delle restrizioni dovute al Covid nell’opportunità per reinterpretare l’esperienza fieristica in una logica virtuale e sicura, realizzando la fiera più eco-friendly di sempre, coerentemente con il tema centrale dell’evento.

Sono previsti anche degli “Smart Talk”, spazi dedicati ad aziende, startup e università che desiderano proporre progetti di sostenibilità e biodiversità: entro il 15 gennaio potranno inviare un video di 3 minuti che la giuria di Geco selezionerà secondo criteri di innovazione, impatto sostenibile, replicabilità e coinvolgimento. Un’ulteriore opportunità per valorizzare il merito green italiano ed europeo. Con l’obiettivo di diffondere gli ultimi trend legati alla sostenibilità, facendo da anello di congiunzione tra gli attori del settore turistico, energetico e della mobilità che hanno a cuore il bene del pianeta, la Fiera GECO propone anche un ricco calendario di appuntamenti e tavole rotonde a cui interverranno speaker di aziende ed enti, protagonisti della rivoluzione sostenibile. Uno spazio sarà dedicato alle startup innovative europee attraverso le testimonianze di neo-imprenditori provenienti da Paesi come Austria, Portogallo e Germania.