Porhub, dalle “luci rosse” al green con MiMoto

Il mondo dell’hard in campo per una mobilità ecologica. Pornhub, popolare piattaforma web d’intrattenimento per adulti, ha annunciato oggi la collaborazione con MiMoto, il primo servizio Made in  Italy di scooter sharing 100% elettrico a flusso libero, attivo nelle città di Milano, Torino e Genova.

La campagna “A Ride With Pornhub” nasce con l’intento di promuovere la green mobility in Italia e permetterà di effettuare un giro gratuito di 15 minuti ad ogni utente italiano sugli scooter MiMoto per 72 ore, a partire dalle ore 12 di venerdì 11 settembre. A seguito dell’emergenza Covid, il governo italiano ha deciso di promuovere la mobilità sostenibile al fine di evitare assembramenti sui mezzi pubblici e, anche, per incentivare metodi di trasporto eco-friendly nelle grandi città, come gli scooter di MiMoto. Dalle luci rosse al verde il passo è breve.

«Noi di Pornhub teniamo particolarmente alla salute del pianeta, un tema che è stato al centro di nostre iniziative passate come “The Dirtiest Porn Ever” e “Beesexual” – ha commentato Corey Price, vicepresidente del gruppo -. Il nostro pubblico italiano è molto numeroso, per questo siamo felici di poter offrire ai nostri fan italiani delle corse gratuite sugli scooter di MiMoto, al fine di incentivare una mobilità sostenibile. A partire dal venerdì 11 settembre alle ore 12 e per tutto il weekend, approfittate dell’iniziativa per avvicinarvi a questa modalità di trasporto divertente e rispettosa dell’ambiente».

Hanno aggiunto Alessandro Vincenti e Vittorio Muratore, co-fondatori di MiMoto: «Pornhub ha pensato che offrire un giro gratuito sui nostri scooter potesse essere un buon modo per riunire le persone in un modo diverso. Siamo entusiasti di prendere parte a questa collaborazione con Pornhub. La green mobility rappresenta il futuro della mobilità. La partnership tra un servizio di green sharing e la più importante azienda nel settore dell’intrattenimento per adulti, è un perfetto esempio di come la società possa unirsi per cambiare paradigmi ed evolversi in modo responsabile, anche unendo due aziende dai contenuti così diversi».