Brexit Day: Boris e UE si dicono addio con le canzoni

Dirsi addio? A volte basta una canzone, altre può servire un’intera playlist. Da questa riflessione è nata l’idea di DUDE London di realizzare un’operazione dedicata al Brexit Day, fissato proprio il 31 gennaio. Così per l’occasione l’agenzia ha creato su Spotify due playlist che inscenano l’ultima conversazione tra Boris Johnson e l’UE.

DUDE ha deciso di raccontare due storie molto diverse utilizando i titoli delle canzoni. Leggendo infatti in sequenza i titoli delle playlist si dà vita a l’ultima possibile surreale conversazione tra il premier Britannico e l’Unione Europea. Una playlist è indirizzata a  Boris Johnson, dandogli un’ultima possibilità di rimanere nell’UE.

L’altra viene dallo stesso Boris, il quale conferma all’UE che se ne andrà per sempre. Le persone potranno esprimere la loro opinione un’ultima volta, seguendo e condividendo la loro preferita.

 

 

Nick Kugge, copywriter, afferma: ​«In DUDE London siamo un gruppo molto internazionale, quindi la Brexit non è ovviamente l’argomento più discusso tra noi. Questo progetto è stato un modo per sdrammatizzare la stessa Brexit e scoprire alcune canzoni davvero inaspettate. Le due playlist sono visibili e condivisibili al seguente ​link.

Credits

Agenzia: DUDE London

COO: Livio Basoli and Lorenzo Picchiotti

ECD: Curro Piqueras Parra

Senior Art Director: Alessio Salatino

Copywriter: Nick Kugge

Art Director: Giulio Pierrottet