Conic: strategia, dati ed esecuzione per il modello di agenzia a “cono”

Presentata ieri a Milano la nuova agenzia dei soci Alberto De Martini, Francesco Nenna e Matteo Meneghetti. Già in portfolio Federazione Carta e Grafica, lo studio di avvocati Law Partners ed Enervit

Cinque keywords per cambiare il paradigma della comunicazione: Integrata compie un passo in più e vira sul concetto di “Integrale”, Overheads si trasforma in Superheads, Partner si evolve per dar vita al neologismo “Fullner”, Dati che attraverso una lettura critica e attenta diventano “Non dati”, Muri che si abbattono per diventare “Confini” che connettono.

Su queste basi è nata Conic (vedi notizia), la nuova agenzia di comunicazione che ha l’obiettivo di superare il “mito” dell’offerta a 360° e che è stata presentata ufficialmente ieri a Milano. Tre i fondatori che compongono il board con età, storie e caratteristiche professionali differenti: Alberto De Martini, alla sua ennesima iniziativa imprenditoriale dopo molte decadi nella pubblicità, Francesco Nenna, già responsabile operativo del team WPP che seguiva le attività digitali di FCA, e Matteo Meneghetti, 25 enne talento emergente della strategia omnicanale, già collaborative writer di Philip Kotler in “Retail 4.0”.

«Mettiamo a fattor comune 1.000 spot scritti e realizzati – io -, 1 miliardo di clic – Francesco – e un migliaio di libri letti – Matteo – per lanciare un nuovo modello di agenzia che unisca approccio data driven, brand strategy e conoscenza del mercato – ha introdotto De Martini -. Al cerchio piatto aggiungiamo una terza dimensione verticale, appunto il cono, con una solida visione strategica in punta e tanta fluidità alla base per far fronte alla continua e veloce trasformazione delle nuove discipline e dei nuovi professionisti. Tra le opzioni che ha un’azienda ci sono: fare tutto in casa o affidarsi a un’unica agenzia con le opportunità e i rischi che questo comporta, perché strutture rigide rischiano di vendere al cliente quello che hanno e non quello di cui ha bisogno. Noi rappresentiamo una terza via, perché costruiamo il team più performante con i giusti connection plan e touchpoint. Offriamo un servizio completo in modo originale: vogliamo essere il punto di riferimento per tutte le competenze di cui un cliente ha bisogno, senza avere conflitti di interessi».

Matteo Meneghetti, Alberto De Martini e Francesco Nenna

«Abbiamo abolito anche l’espressione “Digital Strategy” perché ormai il Digital è un mezzo come gli altri – ha spiegato Nenna -. La fase di ascolto del cliente sarà fondamentale per lavorare con il cliente a quattro mani per lo sviluppo della Brand Strategy e della narrazione di marca. La soluzione è concentrarsi su dati, strategia, consumer journey e connection plan. E, nel frattempo, dotarsi di un database di business partner di eccellenza, pronti a intervenire dove il progetto richiede la loro attività e il loro talento».

Oltre ai tre soci, all’interno dell’agenzia ci sono Alice Cozzani, Direttrice Artistica che coordinerà il lavoro dei creativi sui progetti per rendere coerente il linguaggio di marca, e Cristina Giudici, responsabile del Project Management. Conic per il suo lancio sul mercato si avvale quindi di “Business Partner privilegiati”, società o professionisti che si occuperanno di discipline o aspetti specifici del progetto di comunicazione.

Il primo nome che ha creduto nel nuovo modello è quello di Dentsu Aegis Network, leader in Italia nella gestione del dato grazie alla piattaforma M1, che offrirà il suo supporto alla nuova realtà. «Forti di questa partnership, possiamo disporre della materia prima, i dati, su cui costruire strategie capaci di incidere efficacemente sul business dei nostri clienti. La base del cono è l’execution con la selezione delle eccellenze: dallo scouting al coordinamento delle risorse fino alla misurazione per tracciare la performance tramite indicatori come i Kpi», ha aggiunto Meneghetti.

La sede di Conic sarà in via Benigno Crespi 23, all’interno del building DAN. Tra gli altri partner che collaboreranno: Etrenta per gli Eventi; G2 per Convention e Incentive; Hokuto per Data Science e Ricerche; Nohup per Consulenza IT e System Integration; OmniShopper per Retail ed eCommerce; Openinfluence per l’Influencer Marketing; Opinion Leader per Ufficio Stampa e Digital PR; Peperoncino Studio per Produzione Audio e Video; Quarantino & Leonzio per Organizzazione e Sviluppo Risorse Umane; RES Freedata per Digital Intelligence e Marketing Automation; Stefano Rosselli per Creatività Adv; Studio Bozzetto & Co. per Design Animation; The FabLab per il Change Management; The Fool per Web Social Listening e Digital Reputation; The Story Lab per il Social Media Marketing, Roberto Veronesi per la Comunicazione Interna; TLC Marketing per Promotion & Loyalty.

Al lavoro da qualche settimana, Conic ha ufficializzato ieri i nomi di alcuni clienti già in portfolio: la Federazione Carta e Grafica, lo studio di avvocati Law Partners ed Enervit, brand per il quale Conic presterà consulenza al dipartimento della comunicazione interno all’azienda. 

«Stiamo chiudendo altri contratti e l’obiettivo è quello di realizzare 1,2 milioni di fatturato per il primo anno», ha anticipato De Martini, che si è inoltre sbilanciato esprimendo la volontà dei soci della sigla di entrare in UNA-Aziende della comunicazione unite.