UPA conferma la chiusura del mercato a +0,5% nel 2019

Lorenzo Sassoli de Bianchi: «Fiducia sul 2020, dati precisi dopo il 15 gennaio»

In controtendenza rispetto alle stime dei principali network, durante la presentazione del documento sulle gare media presentato ieri, il Presidente di UPA Lorenzo Sassoli de Bianchi ha confermato il dato 2019 di chiusura del mercato in Italia: +0,5%.

Lorenzo Sassoli de Bianchi

«Facendo riferimento agli ultimi dati Nielsen i risultati sono ancora negativi, ma solitamente negli anni dispari l’ultima parte dell’anno vira verso la positività. Se così fosse, sarebbe il quinto anno consecutivo», ha commentato Sassoli. 

«Un mercato stagnante ma stabile – ha aggiunto il Direttore Generale di UPA Vittorio Meloni -. Le ultime settimane di dicembre saranno decisive e agiranno come ago della bilancia di un investimento su tutti i mezzi che vale circa 9 miliardi di euro, con il digitale al 35% del totale, del quale l’80% è in mano agli OTT». 

Nonostante l’instabilità politica del nostro Paese incida e inciderà, «abbiamo fiducia sul 2020, anno pari con eventi sportivi importanti, come Olimpiadi ed Europei di calcio, potremo distribuire dati più precisi dopo il 15 gennaio a seguito delle survey interne», ha concluso Sassoli.