Mondadori chiama i piccoli lettori per “C’è vita, in un libro. La tua”

Sono i bambini, i piccoli lettori di oggi, i protagonisti della nuova campagna natalizia di Mondadori Store.

«L’augurio è che possano diventare i grandi lettori di domani», ha affermato Francesco Riganti, Direttore Marketing di Mondadori Retail, in occasione della conferenza di lancio della nuova strategia di comunicazione dell’insegna che si è tenuta ieri nel quartier generale del gruppo, a Segrate.

Francesco Riganti

«La campagna “C’è vita, in un libro. La tua” si muove in continuità rispetto allo scorso anno – ha proseguito il manager -. Al centro ci sono i tre medesimi pilastri: il libro, i lettori e l’elemento della condivisione che è il vero motore di questo messaggio. L’obiettivo è di valorizzare l’esperienza della lettura attraverso testimonianze autentiche. Questa volta abbiamo coinvolto i bambini».

Con questa operazione, come ha sottolineato lo stesso Riganti nel suo intervento, Mondadori Store vuole mettere in evidenza la propria mission che vede le librerie del marchio come dei presidi di cultura su tutto il territorio italiano in grado di promuovere attivamente la lettura.

Nato da un’idea dell’artista Mr. Savethewall, il progetto coinvolge più di 40 bambini di età compresa tra i 4 e gli 11 anni, intervistati nel corso di due sessioni speciali di Bookshot, brevi shooting video e fotografici condotti dall’artista con la consulenza della psicologa e psicoterapeuta Stefania Andreoli. Ognuno di loro ha raccontato il proprio libro del cuore, dando vita con le parole e la fantasia alle emozioni suscitate dalla lettura. Un momento intimo e di relazione con la famiglia, frutto di scoperta, gioia, divertimento, sogni: il risultato sono preziose testimonianze di quanto sia importante leggere fin da bambini.

«Non si tratta di una riedizione della precedente campagna, ma di un progetto nuovo – ha sottolineato Mr. Savethewall -. Personalmente, ho scoperto tardi il piacere della lettura. Nel tempo ho riflettuto sul fatto che se il suggerimento di leggere mi fosse arrivato da un bambino come me, forse sarebbe stato più credibile e convincente e io avrei guadagnato tempo prezioso. Oggi, grazie a Mondadori Store, ho avuto il privilegio di poter verificare questa mia sensazione, con un progetto artistico fondato sulla coinvolgente spontaneità dei “lettori bambini”. Mi hanno meravigliato».

Ha aggiunto Stefania Andreoli: «Non è un azzardo chiamarlo esperimento antropologico. Il mio ruolo è stato quello di portare una sorta di vocabolario in grado di garantire il dialogo con i bambini che non sono degli adulti in miniatura. È stato strabiliante assistere al racconto del proprio libro del cuore per voce dei più piccoli. Abbiamo infatti sempre incentivato la lettura nei bambini, invitato i genitori a proporla precocemente e nei modi ritenuti più efficaci. In questo caso invece assistiamo a una prima volta: va in scena lo spettacolo di chi diventano, come pensano e che mondo interno ricco e intenso sviluppano i nostri figli, quando diamo loro l’occasione di essere dei lettori».

La proposta creativa è stata realizzata da Action & Branding, agenzia del gruppo This Is Ideal. «Si tratta di un progetto con contenuti difficilmente connotabili, capaci di essere forti su diversi touchpoint – ha chiarito Alessandro Pedrazzini, CEO della sigla -. La sfiga è stata quella di incrociare il mondo dell’arte con quello della comunicazione e persino della scienza. Difficile definire questa operazione solo una campagna. Sono certo che questo progetto rappresenti una modalità di fare comunicazione innovativa, di grande interesse per il pubblico e di ottimo impatto sulla marca».

La campagna, on air dal 15 novembre, sarà declinata su quattro soggetti stampa e video di 30’’ e 60’’, e sarà visibile su quotidiani, magazine, web, i social network Facebook, Instagram, YouTube, in tutte le librerie della rete Mondadori Store e Mondadoristore.it e sugli schermi digitali nelle stazioni ferroviarie e metropolitane, nei centri commerciali e nei centri urbani. È prevista anche una campagna influencer realizzata con il supporto dell’agenzia Pulse.

Tutti i contenuti saranno disponibili sul sito www.mondadoristore.it/condividiunlibro, dove saranno raccolti anche i post dei lettori invitati a prendere parte all’iniziativa condividendo sui social il proprio libro preferito con l’hashtag #condividiunlibro.