RECMA, la distribuzione degli investimenti media dei top spender del comparto FMCG

RECMA ha recentemente pubblicato il rapporto sui clienti principali con un focus sui 150 più grandi inserzionisti globali nell’anno 2019. Il perimetro del rapporto include inserzionisti internazionali che operano in un minimo di due zone geografiche e che investono oltre 260 milioni di dollari in soluzioni integrate nei mercati Nord America, LATAM, EMEA e APAC. Per gli spender del comparto FMCG, gli investimenti in Giappone, Corea del Sud e Brasile sono parzialmente presi in considerazione in quanto le agenzie di media gestiscono solo una parte dei budget pubblicitari.

La distribuzione per area geografica degli investimenti dei primi 8 spender globali

Come si evince dal grafico, Unilever spende il 43% dei suoi investimenti complessivi ​​media e digital in Asia-Pacifico. Seguono Mars (39%), Coca-Cola (35%), Nestlé (30%), L’Oréal (29%), Reckitt (27%), P&G (22%) e PepsiCo (16%). Procter & Gamble è il maggior spender globale con investimenti integrati che raggiungono i 12 miliardi di dollari.

La maggior parte dei suoi investimenti complessivi ​​media e digitali sono allocati in Nord America (48%), a differenza di due dei suoi principali competitor: Unilever (6,2 miliardi) che investe soprattutto in APAC (43%) e Reckitt (2,7 miliardi) in EMEA (49%). Secondo investitore è L’Oréal con 6,6 miliardi.

Nel beverage The Coca-Cola Company ha investito la maggior parte della spesa adv (3,7 miliardi) nel mercato APAC, mentre per PepsiCo (3,1 miliardi) il mercato prioritario è il Nord America (USA in primis) con il 56%.

Per ogni zona, gli investimenti più elevati sono evidenziati in colore marrone. Il Nord America è l’area numero 1 per 5 operatori di marketing su 8