McCann Worldgroup e Mediabrands diventano una “one operation” in Italia

Steering committee composto da Marco Rapuzzi, CEO di Mediabrands (che diventa anche President di McCann WG), Daniele Cobianchi, CEO di McCann Worldgroup (che diventa anche President di Mediabrands), Andrea Sinisi, CEO di Initiative, Carlo Messori Roncaglia, CEO di UM e Luca Nicolai, Managing Director di Kinesso

È stata ufficializzata la nuova strategia locale dei network appartenenti a Interpublic Group, che lancia una “one operation” che si pone come obiettivo la costruzione di un’offerta innovativa nella quale strategia, media, advertising, digital, social, data, tech e content production, concorrono di volta in volta, in modo unico e non replicabile, a creare strumenti consulenziali e di prodotto in grado di supportare le aziende in qualunque sfida e in qualunque condizione.

L’investimento nelle singole agenzie, già best in class nelle rispettive discipline, sarà l’elemento centrale che consentirà la “circular growth”: singoli brand ancora più forti, nutriti dal valore della contaminazione, capaci di restituire nuovo valore all’intera operazione.

Daniele Cobianchi e Marco Rapuzzi

Fondamentale al progetto sarà anche il lancio in Italia di Kinesso, il “marketing intellingence engine” di IPG che contribuirà a fornire soluzioni data driven trasversali e offerte pervasive alle sigle e ai clienti. La governance dell’operazione è affidata a uno steering committee composto da Marco Rapuzzi, CEO di Mediabrands, Daniele Cobianchi, CEO di McCann Worldgroup, Andrea Sinisi, CEO di Initiative, Carlo Messori Roncaglia, CEO di UM e Luca Nicolai, Managing Director di Kinesso.

Riporteranno a Christian Johansen, CEO di Mediabrands EMEA, Marco Rapuzzi e Daniele Cobianchi i quali assumeranno i ruoli ulteriori di President Mediabrands Italia, Cobianchi, e President McCann Worldgroup Italia, Rapuzzi.

«Questa operazione è un’incredibile opportunità in termini di crescita e leadership. L’energetica combinazione delle nostre persone, delle skill, dei tool e delle single discipline, insieme a una nuova visione condivisa, ci consentirà di essere rilevanti come mai prima. Saper gestire la complessità in tempi incerti è quello che ci chiedono i clienti ed è quello che amiamo fare», commenta in una nota Johansen.