Questione di etichetta – Natale digitale in azienda

Lunch box invece del menu a quattro portate e un quiz online al posto del programma d’intrattenimento della festa natalizia in azienda. Quest’anno o la festa non si fa o si fa digitale. Triste e noioso? Non necessariamente. Ecco qui alcuni consigli per creare lo spirito natalizio anche davanti alla webcam.

Fonte: Depositphotos

Ci vuole un presentatore 

Va scelto con cura un moderatore per presentare le varie iniziative e gestire la scaletta dei diversi momenti. Sarà suo il compito di dettare i tempi della festa e quindi anche di interrompere discorsi troppo lunghi. In caso di imprevisti o gaffe sarà sempre il moderatore a intervenire.

Occhio al programma

Comunicare attraverso la webcam è faticoso, per chi presenta e per chi partecipa. Bisogna definire con cura il programma, cercando di non dilungarsi troppo con i discorsi ma favorendo momenti di interazione e giochi online. La durata della festa non dovrebbe superare i 90 minuti e non ci dovrebbero essere pause.

Netiquette della festa digitale 

Spesso si parla dei faux pas delle feste aziendali. Il collega ubriaco che ha raccontato cose personali, la collega che aveva sbagliato dresscode… Nel mondo digitale c’è un’ulteriore problema ed è quello della privacy. Lo screenshot fatto durante l’evento online, dove si vede il collega in una posa bizzarra, non deve essere inviato ad amici o altri colleghi. In generale la festa online va trattata come una festa nella vita reale. Ricordatevi: chi sta dall’altra parte della webcam vede e sente tutto quello che fate e quello che succede intorno a voi!

Auguri virtuali

Un consiglio per chi sceglie quest’anno di inviare gli auguri di Natale unicamente in modo virtuale: è un gesto carino personalizzare il biglietto con una frase dedicata a chi lo riceve. Se non è possibile inserirla sul biglietto, puoi inviare un’email con qualche riga personalizzata.

Regali di Natale in smart working

Inviare un regalo in ufficio è facile ma come fare quando il destinatario del pacco è in smart working? La soluzione più semplice è chiamare direttamente la persona, o inviare un’email, chiedendo dove avrebbe preferito ricevere il regalo. Se diventa complicato perché sono troppe le persone, si può pensare a un regalo alternativo. Un buono di shopping su un portale dedicato al mondo ecosostenibile oppure un biglietto per uno spettacolo teatrale o un concerto in streaming.

 

Katharina Von Bruchhausen. Tedesca di nascita, milanese d’adozione, ora risiede a Bolzano e si occupa di consulenza di business etiquette.
Nel 2013 ha fondato la KvB Galateo (kvb-galateo.it), la prima accademia internazionale di galateo e comunicazione per chi vuole migliorare la propria immagine