Rai Pubblicità punta sulla Tv di qualità nel primo bimestre 2021

Al netto del Festival di Sanremo, che slitta alla prima settimana di marzo, le variazioni tariffarie medie sono del 13% e generano una crescita del 5% circa del cpg a listino

Rai presenta per l’inizio del nuovo anno un’offerta di contenuto ricca e interessante con fiction già apprezzate o assolute novità, da Mina Settembre e Il Commissario Ricciardi, tratte dalla penna di Maurizio De Giovanni, alla detective Lolita Lobosco che ha il volto di Luisa Ranieri, al ritorno di Che Dio ci aiuti con la sesta stagione.

Su Rai 1 un’intensa stagione anche per l’intrattenimento, con il ritorno di Affari Tuoi in una formula rinnovata condotta da Carlo Conti e la seconda edizione de Il cantante mascherato con Milly Carlucci su Rai 1, mentre Beppe Fiorello tesserà il racconto della sua vita nella Sicilia degli anni ‘70 attraverso il ricordo del grande Domenico Modugno in Penso che un sogno così.

Su Rai 2 una novità assoluta che cavalca l’onda del successo de Il Collegio: La Caserma, dove 25 ragazze e ragazzi vivranno per 4 settimane l’esperienza della leva militare, con un format pronto a stregare ancora i teenager e a infiammare i social. Torna anche Stasera tutto è possibile con Stefano De Martino.

Tra le novità di Rai 3 Giorgio Panariello e Marco Giallini la “strana coppia” che darà vita a Lui è peggio di me. Tante le prime visioni sulle reti Gold. Su Rai 4 arrivano la seconda stagione in prima visione di Narcos: Messico e For Life e le produzioni Pigiama rave di Saverio Raimondo e Paese reale di Edoardo Ferrario (direttamente da RaiPlay).

Rai Movie offrirà il meglio della produzione cinematografica italiana e internazionale con un ciclo diverso ogni sera, mentre su Rai Premium il meglio dell’intrattenimento e della fiction generalista, serie e Tv movie d’acquisto al femminile e, già a partire dall’autunno, un’inedita finestra su scienza e cultura con una serie di documentari sulla sostenibilità.

Punta di diamante dell’offerta lo sport, con la Coppa del Mondo di sci, gli attesi Mondiali di Cortina,il calcio con la fase finale della Coppa Italia che prende il via a partire dal 12 gennaio e la finale di Supercoppa Italiana, per un totale di 17 match. Infine, l’informazione, pilastro del servizio pubblico, che si è ulteriormente rafforzata nel periodo di emergenza sanitaria confermando la propria credibilità e autorevolezza con ottimi risultati di audience.

Listino

Sulla scia delle continue crescite di platea registrate nella stagione autunnale, si conferma il ruolo centrale della televisione. Rai aumenta il vantaggio competitivo a parità di canali e migliora il profilo di fruizione; a questo si sommano le potenzialità di un palinsesto editoriale che consolida il mix vincente di qualità e innovazione a presidio delle fasce più pregiate dell’offerta.

Per quanto riguarda il listino di Rai Pubblicità, il periodo che va dal 10 gennaio al 27 febbraio conferma la struttura dello scorso anno, composta da una base tariffaria unica, due periodi di stima e promozioni nelle settimane di gennaio del -10% e del -5% su tutti i canali. 

Le tariffe proposte si pongono l’obiettivo di capitalizzare l’unicità dell’offerta di Rai 1 nelle fasce di access e prime time concentrando in questo segmento gli adeguamenti più significativi. Al netto del Festival di Sanremo, che slitta alla prima settimana di marzo, le variazioni tariffarie medie sono del 13% e generano una crescita del 5% circa del cpg a listino.