Uniting Group realizza la nuova campagna integrata per Pringles

ALL Communication, KIWI e FLU hanno coinvolto anche i The Jackal e i più famosi TikToker italiani con un invito a liberare la fantasia durante l’aperitivo e decidere “Che tubo facciamo?”

Quella del 2020 è stata un’estate insolita, in cui gli italiani hanno dovuto reinventarsi e mettersi alla prova per trovare modi nuovi e originali per divertirsi e trascorrere il tempo insieme. Uniting Group ha giocato un ruolo chiave per far sì che il divertimento non si fermasse, ideando per Pringles, l’iconico brand di snack salati famosi in tutto il mondo, la campagna “Che tubo facciamo?”, iniziata nel mese di luglio con branded content e challenge sui canali social, attività on field e partnership strategiche, e ancora attiva online.

A partire da una big idea pensata per vivere a 360° il divertimento, il progetto ha invitato le persone a liberare la propria creatività riscoprendo il momento dell’aperitivo.

«Durante la progettazione di questa campagna non sapevamo bene quali attività sarebbero state consentite e quali no, ma eravamo consapevoli che durante l’estate gli italiani non avrebbero rinunciato a divertirsi insieme. Così, seguendo la mission del brand, abbiamo voluto mostrare come il divertimento non conosca limiti e trovi sempre forme alternative per esprimersi. Perché è proprio quando sembra che non ci sia molto da fare che, con un po’ di fantasia, ci si ritrova spesso a vivere situazioni davvero inaspettate», dichiara Giancarlo Sampietro, Chief Strategy Officer di Uniting Group.

Per la partecipazione alla gara e l’ideazione del nuovo progetto integrato, Uniting, gruppo indipendente di agenzie di comunicazione specializzate con competenze verticali e trasversali (ALL Communication, KIWI e FLU), ha attivato il suo Unity Model: il modello proprietario che unisce le skill e l’inventiva dei professionisti provenienti da tutte le agenzie del gruppo.

Il progetto è stato infatti declinato coerentemente su un mix di differenti canali fisici e digitali, con la partecipazione dei The Jackal come ambassador. Il collettivo di artisti e videomaker napoletano ha ideato e prodotto per il brand un video branded content diffuso sui propri canali social ufficiali, raccontando con la loro consueta ironia come anche il momento dell’aperitivo possa essere un modo per ritrovarsi coinvolti in nuove e improbabili attività.

Il coinvolgimento dei The Jackal è approdato anche su TikTok attraverso una challenge sviluppata in collaborazione con il team della piattaforma, postando tre contenuti con i quali gli utenti hanno potuto duettare in modo creativo, inventando nuove situazioni e coreografie in compagnia dell’immancabile tubo Pringles, protagonista della campagna. La sfida è stata poi ulteriormente amplificata attraverso il coinvolgimento di alcuni dei maggiori TikToker italiani come Gabriele Vagnato, Matt e Bise, i Weedy e Lapresa.

Questo contagioso spirito ludico si è anche riversato per le strade d’Italia con un tour on field, che ha toccato tre delle mete estive più famose: Milano Marittima, Lignano Sabbiadoro e Napoli. Grazie a un innovativo e coloratissimo pick-up brandizzato e modificato con una vending machine interattiva, le persone hanno potuto giocare con simpatiche sfide e degustare sampling di prodotto, con una gestione precisa e attenta di tutti gli aspetti legati alla sicurezza.

Inoltre, per permettere ai consumatori di organizzare a casa il proprio aperitivo e vivere un momento di svago con gli amici, Pringles ha attivato una partnership con Winelivery, l’app per la consegna a domicilio di vini, birre e drink, offrendo un kit “Aperi…Pringles” disponibile per il periodo estivo.

«Questo nuovo progetto, firmato da Uniting Group, dimostra come in periodi di incertezza sia ancora più necessario ripartire dall’essenza del brand per provare a intercettare le emozioni del pubblico e trasformarle in qualcosa di positivo. La campagna rispecchia il nostro approccio “emotion driven”: di fronte alla complessità abbiamo risposto con una soluzione semplice e creativa, che riuscisse a sostenere il desiderio di divertimento del pubblico nel segno dello spirito goliardico di Pringles. Una campagna che è stato possibile realizzare grazie alla stretta collaborazione dei diversi team e all’insieme delle specifiche competenze che caratterizzano le tre diverse agenzie del Gruppo», afferma Luca Colombi, Co-Founder di Uniting Group.

Credits

Chief Strategy Officer: Giancarlo Sampietro

Head of Strategy: Denise Lo Piparo

Digital strategist: Arya Alfieri

Creative Director: Totò Li Vecchi, Federico Castelli, Leonardo Bonaccorso

Copywriter: Nicoletta Sorge

Art director: Giorgio Bianco