Luca Cortesini nominato Chief Creative Officer di DDB Group Italy

Entrato nel 2011 come Executive Creative Director di Verba, Luca Cortesini prende piena responsabilità creativa di tutto il Gruppo DDB in entrambe le sedi di Milano e Torino.

Luca Cortesini

Cortesini, 42 anni, inizia la sua carriera come Art Director nel 1997 in Y&R, poi in Roncaglia & Wijkander, Red Cell, Ogilvy, Vicedirettore Creativo in Armando Testa, nel 2011 ECD di Verba e dal 2017 Direttore Creativo Esecutivo di DDB group. Nel corso della carriera ha lavorato su brand appartenenti a tutte le categorie merceologiche tra cui: Audi, Bennet, Iliad, Intesa Sanpaolo, Ikea, Lamborghini, Lufthansa, Seat, Unilever, Volkswagen, Zurich, Ford Motor Company, FCA Group, Coca-Cola Company, Bulgari, American Express, Martini, Unicredit Bank, Mediobanca, Nestlé, Ferrero, Barilla, Motorola, Wind, Lavazza. In questi anni ottiene numerosi riconoscimenti a Festival nazionali e internazionali come: Cannes Lions, One Show, D&AD, Eurobest, New York Festival, Clio, Webby, Epica, ADCI e ADCE.  

Niccolò Arletti, CCEO di DDB, commenta: «Conosco Luca da tanti anni e questi ultimi 4 passati assieme in DDB sono stati un’ulteriore conferma di quanto il suo talento, la sua energia e la grande esperienza che ha maturato all’interno del gruppo, lo rendano la persona migliore per ricoprire questa carica. La sua nomina è un passaggio fondamentale nella riorganizzazione della nostra agenzia, che da sempre ha nella creatività la sua trazione principale e mai come in questo momento la considera la forza più potente del business».

«Durante questi anni lavorare e costruire in DDB è stato entusiasmante, per questo non avrei potuto desiderare questo ruolo in un posto migliore. Non ho dubbi che insieme a Niccolò riusciremo a far crescere ulteriormente i risultati che vantiamo oggi, proseguendo il percorso intrapreso anni fa. Ciò che mi rende più felice, soprattutto in un momento difficile come questo, è la consapevolezza di affrontare questa nuova sfida con la grandezza, la tenacia e l‘abilità di un reparto creativo ineguagliabile come quello di DDB», conclude Cortesini.