MSC Crociere, conquistare attraverso il sogno

Andrea Guanci, Marketing Director MSC Crociere

«Quello che noi stiamo cercando di offrire non è un viaggio, una crociera, che è un prodotto molto affascinante, ma è proposto anche da altre realtà. Quello che noi intendiamo offrire è tempo di qualità, quello che passiamo a pensare a goderci il nostro tempo libero. Il nostro obiettivo è essere nella mente del consumatore al di là del momento del viaggio».

Paolo Pascolo, CEO de Imille

«Il cuore è più importante della testa in una prima fase, perché le persone sono spinte dalle emozioni. Una volta il marketing tradizionale sosteneva che spinto dalle emozioni potresti pensare all’acquisto di un prodotto o di un servizio. Oggi le persone possono fare anche delle altre cose, ad esempio andare sui loro social e condividere dei contenuti con amici e conoscenti. Questo amplifica gli sforzi che noi facciamo per emozionare le persone. Poi però interviene la testa e si inizia a valutare il prezzo e l’utilità della cosa che desideriamo acquistare. A questo punto entrano in atto altre dinamiche, molto più scientifiche che sono guidate dai dati. La parte della testa si incastra nella parte emozionale e scarica a terra quello che è il prodotto finale».