Rai Pubblicità, offerta commerciale d’autunno senza aumenti. La raccolta nei primi 6 mesi a+25%

Rai Pubblicità presenterà con l’Amministratore Delegato Gian Paolo Tagliavia e con il Presidente Antonio Marano nel tardo pomeriggio alla stampa e agli inserzionisti la politica commerciale dell’autunno, nel segno della razionalizzazione, con una previsione di crescita degli ascolti verso lo scorso periodo del 3%.

Gian Paolo Tagliavia

L’offerta autunnale prevede un abbattimento delle tariffe lorde a listino, nell’ordine del 70% sui canali generalisti e dell’80% sulle reti native digitali. Tale riduzione determinerà quindi una riduzione proporzionale degli sconti. Il costo per grp del 2020 è sostanzialmente allineato a quello dell’omologo periodo del 2019.

«Sul sito www.raipubblicita.it saranno a disposizione le stime di ascolto generate su 5 target dalle varie rubriche e verranno esplicitati gli elementi che influiscono sulla costruzione degli sconti come, ad esempio, il volume di investimento, la qualità degli spazi richiesti dal cliente, il periodo di pianificazione, la durata degli spot, la dimensione del formato, la multicanalità», ha spiegato Tagliavia questa mattina alla presentazione dei palinsesti editoriali di Rai.

Sotto il profilo della raccolta, i mesi di giugno e luglio segnano una netta inversione di tendenza rispetto al periodo del lockdown, confermando nel complesso il fatturato dello scorso anno.

Antonio Marano

La politica autunnale prenderà avvio il 6 settembre, fino al 28 novembre e il listino tv è suddiviso, sia in termini di stime che di tariffa, in 3 periodi da 4 settimane ciascuno: vengono confermate le promozioni stagionali previste su tutti i canali del -10% e del -5% sulle prime due settimane del listino di settembre.

Di grande rilievo le offerte crossmediali dedicate ai prodotti di maggior richiamo di periodo in particolar modo quelle legate alle straordinarie stagioni sportive di ciclismo, che raggruppano in tre mesi il top del ciclismo mondiale, e calcio, che prevede ben 18 partite degli azzurri. Infine, l’offerta omnivideo che integra la fruizione multipiattaforma di due generi di punta della programmazione Rai come la Fiction e la Cultura.

L’offerta Rai Digital è stata protagonista del 1° semestre 2020 grazie a una proposta editoriale ricca e variegata. Un successo, con oltre 1 miliardo di visualizzazioni nel periodo su tutte le property Rai, un punto di riferimento per la popolazione digitale italiana grazie a un approccio innovativo che ha saputo intrattenere e accompagnare il pubblico durante il difficile momento del lock down, anche attraverso produzioni digital first disponibili su RaiPlay.

Relativamente alla raccolta pubblicitaria, nonostante una fase critica per l’intero comparto digitale, la performance di Rai Pubblicità risulta molto positiva, chiudendo i primi 6 mesi dell’anno con una crescita vicina al 25% rispetto al pari periodo 2019.

La politica commerciale Rai Digital prevista per l’autunno 2020 punterà sulla qualità del prodotto editoriale Rai e sulla solidità della proposta Rai Pubblicità: da un lato la grande Fiction, lo Sport – con il Giro d’Italia e la Nazionale di Calcio – e le produzioni RaiPlay originals sempre disponibili su tutte le piattaforme (PC, Mobile, Tablet e Smart TV), dall’altro un’offerta pubblicitaria coerente con l’impostazione della prima metà di quest’anno, che prevede formati video, display e iniziative speciali di pregio e si caratterizza per un’impaginazione di prestigio e per il basso affollamento al fine di garantire KPI di comunicazione estremamente qualificati e superiori rispetto alla media mercato.

 

NewsRai – Palinsesti 16 luglio 2020_compressed