Discovery Italia, la reazione fa rima con innovazione: in arrivo 20 nuovi format italiani

Ancora incerte le stime sulla chiusura 2020 della raccolta adv ma “sarà meglio del mercato”. Accelerata sulla tv non lineare: annunciata la partnership con Triboo

Discovery Italia ha presentato ieri da remoto i palinsesti della prossima stagione autunnale. Il titolo “Discovery Reacts” dice tutto. «È la nostra innata capacità di reagire ai cambiamenti che ci ha permesso di farlo anche durante la pandemia: valori come innovazione e forza dei contenuti ci hanno fatto alzare la testa e confermarci come il terzo editore televisivo nazionale», ha introdotto l’Amministratore Delegato Alessandro Araimo, presentando i dati record del primo semestre 2020.

Alessandro Araimo, Laura Carafoli e Fabrizio Piscopo

«Abbiamo registrato l’8% di share di portfolio nelle 24 ore sugli individui (avanzano in maniera omogenea tutti i brand) con un incremento del +10% rispetto allo scorso anno che arriva a 10% sul target commerciale 25-54. Cresce anche il prime time con serate che superano la media del 9% di share. Creatività e innovazione sono componenti che alimentano l’originalità dell’offerta. Oltre al free lineare c’è stato il risultato di Dplay, il servizio OTT del gruppo, con 3 milioni di utenti di media al mese, in crescita del +74% rispetto allo scorso anno e una base abbonati a Dplay Plus più che raddoppiata negli ultimi mesi».

La crescita sul digitale si consolida come asset del broadcaster. «Per accelerare ulteriormente, abbiamo siglato una partnership con Triboo, gruppo che ha 50 property con verticalizzazione di contenuto coerente con i nostri brand per distribuire sui loro network i nostri contenuti e pubblicità digitale per arricchire l’esperienza dei 13 milioni di utenti unici», ha annunciato ieri Araimo.

«Saper interpretare la realtà e tradurla nei format è ciò che ci distingue e lo abbiamo fatto anche nel lockdown – ha spiegato Laura Carafoli, SVP Chief Content Officer di Discovery Italia -. Per la prossima stagione sono in arrivo oltre 20 nuovi format italiani e 50 internazionali. Ormai lavoriamo a 360°: non esiste più un contenuto che non sia pensato anche per la fruizione non lineare. Il successo e gli ottimi risultati di questo periodo identificano ancora di più il nostro carattere e la nostra visione, quello di essere contemporanei e distintivi, in grado di stabilire una relazione con il nostro pubblico sempre più stretta e coinvolgente».

Di fronte al lato estremamente positivo degli ascolti c’è la situazione degli investimenti pubblicitari che paga gli effetti della pandemia. 

«È difficile fare previsioni, i primi tre mesi sono stati over performanti ma poi c’è stato lo stop dovuto al contesto – ha commentato Fabrizio Piscopo, General Manager di Discovery Media -.  Ci sono settori che non si sono mai fermati, in primis Alimentari e Pharma e da fine maggio si è vista una ripresa perché c’è la voglia da parte delle aziende di ripartire. Stiamo dimezzando il segno negativo e confidiamo sull’ultimo quadrimestre. La società è giovane, internazionale e solida con un contenuto multipiattaforma che ha la capacità di raggiungere tutti i target sia in modo orizzontale sia verticale con brand distintivi e questo traina le nostre pianificazioni».

«Cerchiamo di massimizzare il più possibile. La raccolta di Dplay è quella che ha subito di meno il calo e che ha tenuto sul 2019. Di fronte alla stima rilasciata da GroupM con il mercato a -17% stiamo cogliendo tutte le opportunità per chiudere l’anno meglio del mercato», ha concluso Araimo.

Le novità dei palinsesti

A presentare le novità di NOVE, il più generalista dei canali Discovery, che in 5 anni è sempre cresciuto ed è saldamente il nono canale nazionale, il Direttore Aldo Romersa. «Nel lockdown abbiamo interpretato il bisogno di informazioni con approfondimenti, speciali e documentari – ha dichiarato -. Anche la nuova stagione sarà lo specchio dei sentimenti che attraversano il Paese: non solo cronaca, attualità, satira e approfondimento, ma anche intrattenimento leggero basato sul racconto di appassionanti storie vere, famiglie curiose, entusiasmanti volti nuovi».

In arrivo: la seconda stagione di Cambio moglie (la prima al 2,5% di share, secondo programma dopo il live di Fratelli di Crozza), a novembre con 8 puntate, che darà vita in dicembre allo spin off Quasi quasi cambio i miei, dove due adolescenti si scambieranno le famiglie. Il sogno degli italiani all’estero sarà protagonista di Gino cerca chef, un nuovo talent previsto a settembre con Gino d’Acampo che con l’aiuto di Fred Sirieix assumerà solo 6 dei 54 candidati da inserire nei suoi ristoranti in UK.

Gino D’Acampo e Fred Sirieix

Maurizio Crozza, che anche in primavera ha segnato nuovi record di ascolto sul canale, tornerà con 13 nuove puntate di Fratelli di Crozza a partire da settembre, mentre da metà ottobre Daria Bignardi riproporrà L’Assedio.

A metà ottobre Francesco Panella in sei puntate del nuovo format Riaccendiamo i fuochi, supporterà i ristoranti che si sono arrestati durante il Covid. A settembre tornerà anche Deal With It con 60 puntate condotte da Gabriele Corsi: il format arriverà a Napoli, Milano, Roma e in Emilia-Romagna, insieme a nuovi ospiti vip tra cui Elio di Elio e le Storie Tese.

Un’altra anima del canale è NOVE Racconta, il ciclo di feature documentaries dal sapore cinematografico che è l’altro lato della verità: da settembre Avamposti-Dispacci dal confine in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri, Ostia criminale, Ultimo-Il Capitano, Paolo Borsellino-Era mio padre, Cerciello Rega – Morte di un carabiniere, Casamonica-La resa dei conti, Gang Latine a Milano e un biopic su Salvini. Confermati il talk d’approfondimento politico Accordi & Disaccordi con Andrea Scanzi e Luca Sommi e la partecipazione di Marco Travaglio, che torna a settembre forte dei riscontri dell’ultima stagione con punte record di oltre 800.000 telespettatori, FAKE – La fabbrica delle notizie con Valentina Petrini e La confessione di Peter Gomez da dicembre con un’edizione 2.0. Il canale sta studiando con il giornalista anche un nuovo format da lanciare nel 2021.

Il canale femminile per eccellenza Real Time compie 10 anni ed è sempre nella top 10 dei canali nazionali. «È il racconto della vita vera fatto di continua sperimentazione: nuovi trend portati da Oltreoceano, un nuovo linguaggio del factual entertainment, un mix di formati internazionali e di nuovi generi nostrani: un posizionamento che parla alle donne», spiega il Direttore Gesualdo Vercio che è al timone anche di Food Network e HGTV.

A settembre l’access prime time del canale sarà aperto da Cortesie per gli ospiti, con il consolidato trio di esperti Csaba dalla Zorza, Roberto Valbuzzi e Diego Thomas. In prime time il filo conduttore sarà l’amore. Tornano a settembre Matrimonio a prima vista Italia e gli episodi inediti di Primo appuntamento con Flavio Montrucchio, Abito da sposa cercasi Puglia nel 2021 sempre con Enzo Miccio. 

Dal 4 settembre prenderà il via il titolo di punta del canale Bake Off Italia – Dolci in forno, all’ottava stagione: condotto da Benedetta Parodi, accoglie tra i giudici oltre a Ernst Knam, Damiano Carrara e Clelia d’Onofrio, Csaba dalla Zorza.

Clelia d’Onofrio, Ernst Knam, Benedetta Parodi, Damiano Carrara e Csaba dalla Zorza

A dicembre sarà la volta di Junior Bake Off, presentato per la prima volta da Montrucchio, che sarà anche alla guida di Bake Off-Dolci sotto un tetto. La serata dolce di Real Time del venerdì nel 2021 vedrà anche il ritorno di Cake Star con Katia Follesa e Damiano Carrara. Ispirato al format internazionale Bad Habits, Holy Orders, arriva nel 2021 nel nostro Paese la versione italiana Ti spedisco in convento con 5 ragazze ribelli alle prese con gli insegnamenti delle suore.

Il lunedì confermata la serata medical con La clinica per rinascere – Obesity Center Casera (a settembre), Vite al limite (a novembre) e La dottoressa Schiacciabrufoli (nel 2021), con la new entry dall’autunno Sex Clinic. Nuova produzione per la domenica sera con Love after Lock up. Per la seconda serata, asset su cui il canale continua a investire, arriveranno Beauty Bis con l’hair stylist Federico Lauri, Ti spazzo in due con l’impresa di pulizie della famiglia Paglionico e Social Family con Katia Follesa e Angelo Pisani.

Novità in arrivo anche su Food Network con Giustino in cucina, prodotto durante il lockdown, su HGTV con Celebrity Iou dei fratelli Jonathan e Drew Scott che andranno a casa di Brad Pitt, su DMAX con Metal Detective e Uomini di pietra, oltre al wrestling che è approdato da luglio dopo l’acquisizione dei diritti delle WWE. Su Motortrend Dal pollaio alla pista con l’esperto di motori e youtuber Davide Cironi. Su Giallo arriva Alexandra con Julie Depardieu, figlia dell’attore Gérard.

Su Eurosport dal 1° agosto oltre 500 ore live di ciclismo in 100 giorni con i giri e le corse classiche, i tornei dello Slam di tennis, gli sport invernali, il golf, i motori, mentre sono in via di definizione gli accordi per l’acquisto dei diritti del basket. Anche Dplay Plus investe sui nuovi contenuti premium con la produzione italiana di Naked Atraction con una conduzione al femminile.