“Lisci, Gassati o Italiani?” nel nuovo spot Ferrarelle

Ferrarelle desidera rivolgere un messaggio di ringraziamento a tutti gli italiani che sono impegnati direttamente sul campo o nelle loro case per superare questo difficile momento. Un invito a non perdere la speranza e a guardare al futuro, certi dello spirito straordinario degli italiani, mai “piatti” e sempre pronti a prendere la vita con gusto. Proprio su questo si basa l’idea creativa del nuovo spot ideato da Leo Burnett, che ruota intorno al payoff “Lisci, Gassati o Italiani?” e porta in scena l’Italia di ieri, quella di oggi e quella del dopo emergenza.

On air dal 20 aprile per due settimane su tutte le reti televisive nazionali, digitali e satellitari con un format da 30 secondi, lo spot è una successione di scene diverse che toccano diversi momenti storici e interessano protagonisti di tutte le età, proprio a simboleggiare la trasversalità di un prodotto amato da tutte le famiglie italiane.

Lo spot alterna, infatti, immagini vintage e scene di quotidianità domestica, prima e dopo l’emergenza, e il volto di chi è impegnato a prestare soccorso in prima linea. In chiusura, i frame dell’iconica campagna Ferrarelle che vede al centro la Gioconda di Leonardo da Vinci, dove le bollicine naturali dell’acqua sono paragonate alla pettinatura della Monna Lisa e viceversa in linea con il nuovo payoff.

Per Leo Burnett, con la direzione creativa di Anna Meneguzzo, firmano la campagna il Senior Copywriter Maria Chiara Alegi e il Senior Art director Fabio Lettieri. Post produzione video Prodigious; post produzione audio Sing Sing.

Domani inoltre, in occasione della Giornata Mondiale della Terra,  Ferrarelle sarà on air su Real Time e NOVE con il terzo appuntamento della campagna targata Discovery for Good, il brand che racchiude tutte le sue iniziative di corporate social responsibility, per sensibilizzare sull’importanza del riciclo. Portavoce del messaggio lo showman Gabriele Corsi, volto della campagna insieme allo chef Roberto Valbuzzi.