Gruppo Cairo/Rcs cresce con l’informazione al servizio del Paese

La7 è sesta rete in day time (share media 4%) e quinta in prime time (share media 5,60%), 38,5 milioni di stream views sul sito; per Corriere +213% della total digital audience giorno medio mese con 7.449.603 utenti. Tra i periodici sono regolarmente in edicola 40 testate

Marzo 2020. Un mese drammatico e difficile per l’Italia durante il quale il Gruppo Cairo/Rcs ha mantenuto accesa tutta l’offerta informativa venendo incontro al crescente bisogno del pubblico di essere informato. I programmi di La7, le edizioni quotidiane del Corriere della Sera e della Gazzetta dello Sport, i periodici Cairo Editore/Rcs e le piattaforme web e social del gruppo editoriale guidato da Urbano Cairo, svolgono un ruolo centrale nell’informazione e nel racconto di questo difficile momento, mettendo al centro la propria vocazione di servizio pubblico, imparziale e puntuale.

Urbano Cairo

Risultati ottenuti grazie anche all’impegno e alla professionalità di tutte le persone che garantiscono la continuità della missione informativa. Il mese appena trascorso vede La7 (Auditel 01- 31 marzo) realizzare ascolti eccellenti in tutte le sue fasce. Nel totale giornata (7:00/2:00) fa segnare infatti una share media del 4% (3,97%) posizionandosi al sesto posto assoluto davanti a Retequattro, ferma al 3,84% e un ascolto medio di quasi 700 mila spettatori (677.932) – il record assoluto nell’ascolto medio di giornata – pari a +44% rispetto a un anno fa. In prime time (20:30/22:30) La7 realizza il 5,60% di share media, posizionandosi al 5° posto assoluto davanti a Rai3 (4,80%) e Retequattro (4,93%), e un ascolto medio di quasi 1,7 milioni di spettatori (1.678.985, +39%). Sempre bene la fascia del mattino (dalle 07:00 alle 12:00) con il quarto posto assoluto 4,46% davanti a Rai2 (2,74%), Italia1 (2,26%) e Retequattro (2%), e un ascolto medio pari a 388.723 spettatori (+51%). Nel corso del mese il canale ha contattato nel complesso 42,5 milioni di italiani (+15%).

Nel dettaglio, ottimi i risultati anche dei singoli programmi dove si segnalano le edizioni del Tg diretto da Enrico Mentana delle 13.30  e delle 20.00, rispettivamente al 4,92% con 1.039 mila (+62%) e 6,18% e 1.804 mila ( +29%). Otto e Mezzo di Lilli Gruber raggiunge il 7,83% con 2.401 mila (+32%). diMartedì di Giovanni Floris il 6,09% con 1.603 mila (+28%). Piazzapulita di Corrado Formigli il 5,76% con 1.270 mila (+34%). Propaganda Live di Diego Bianchi 6,02% con 1.355 mila (+43%). Non è l’Arena di Massimo Giletti 6,71% con 1.557 mila (+28%). Al mattino si distinguono Omnibus condotto da Alessandra Sardoni e Gaia Tortora con il 4,19% e 304 mila (+30%), Coffee Break di Andrea Pancani 4,53% con 417 mila (+70%), L’aria che tira di Myrta Merlino 6,46% con 691 mila (+66%). Al pomeriggio, Tagadà di Tiziana Panella raggiunge il 4,64% con 766mila (+ 80%). Ancora record anche sul web e sui social: sono infatti 21,6 milioni i browser sui siti e app (La7.it, TGla7.it, Sedanoallegro.it, app La7, app TGla7) (+464%) e 36,5 milioni di stream views, +449%). Fronte social, sono 4,8 milioni i follower dei profili di La7 e dei suoi programmi su Facebook, Twitter e Instagram, con oltre 151 milioni di visualizzazioni social (+130%) e 2,7 milioni le interazioni social (+136%).

Eccellenti risultati anche per le piattaforme web del Corriere della Sera e della Gazzetta dello Sport che si confermano leader assoluti di segmento. Corriere.it total digital audience giorno medio mese marzo 7.449.603 utenti unici delta +213%, Corriere.it tda week media mese marzo 22.975.803 utenti unici delta +140%, Gazzetta.it tda giorno medio mese marzo  2.349.122 utenti unici delta +26% Gazzetta.it tda week media mese marzo 7.474.577 utenti unici  delta +36%.

Ottimi risultati anche per i periodici Cairo Editore e RCS che con tutte le 40 testate settimanali, quindicinali e mensili, hanno assicurato la presenza dei propri giornali alla scadenza prevista, senza saltare alcun numero, garantendo un servizio puntuale ai propri lettori e a tutte le edicole italiane.