Jung Von Matt, la sfida di emergere nella complessità del mercato

Uno sguardo sul decennio appena concluso con Fedja Burmeister, Client Service Director di Jung von Matt/Donau: tra difficoltà e opportunità di un mercato che affronta cambiamenti sempre più rapidi

Nel 2019 quali sono i lavori più interessanti che JVM ha realizzato?

Tra i progetti più coinvolgenti ce ne sono tre che abbiamo firmato per il cliente Erste. La campagna natalizia del gruppo #hannabumblebee (vedi notizia, ndr); la campagna per i 200 anni di Erste Bank con gli spot “Mission” e “Marie Schwarz”, la prima cliente del 1819; la campagna “Twice-the-nice” con l’alpaca rapper per il conto corrente dedicato ai giovani spark7. Un altro progetto interessante è stato la campagna di lancio di Magenta, operatore di telefonia nato dalla fusione tra T-Mobile e UPC. 

Fedja Burmeister

Chi sono i clienti che avete acquisito?

WKO (la Camera di Commercio Austriaca), Augarten Porzellan (storica manifattura Viennese di porcellane), Ankerbrot (catena di panifici austriaca),  Skinfit (abbigliamento sportivo), Internorm (brand di finestre), waterdrop (start up nel settore dei microdrink) e Legero, Superfit, Think! (brand di scarpe).

 

Quali lavori considera tra i più significativi del decennio 2010-2019?

La campagna #believe-in-yourself per Erste Bank & Erste Group che portiamo avanti dal 2016. Ha decisamente cambiato la comunicazione del mercato bancario in Austria (tra i singoli progetti “Unstoppable” di Erste Bank). Un altro lavoro particolarmente interessante è quello per il cliente Falter: realizziamo produzioni di qualità a basso prezzo per supportare il quotidiano investigativo viennese. 

 

In questo decennio quali sono le principali sfide che l’agenzia ha affrontato?

Per prima cosa la ricerca di talenti: sta diventando sempre più difficile trovare giovani talenti, ecco perché offriamo la possibilità di lavorare da freelance. 

L’altra grande sfida riguarda la complessità dei canali. Ecco perché crediamo nel potere delle idee. 

 

Quali sono i principali cambiamenti di questi dieci anni per il comparto e per JVM in particolare?

Bè, dieci anni fa c’erano gli spot, le affissioni e c’era la radio. Ora ci sono centinaia di canali e possibilità per catturare i target, ma anche per annoiarli o perderli. La conoscenza dei dati e delle strategie diventa sempre più importante. Queste sono le basi per un eccellente lavoro creativo.