OMG Italia, nel 2019 cresce il fatturato del 10%. In arrivo la sigla Heart and Sciences

Il CEO Marco Girelli: «Risultato frutto dello sviluppo dei servizi a valore aggiunto»

«Un 2019 in positivo con un billing stabile e revenues a +10%», così ha dichiarato Marco Girelli, CEO di Omnicom Media Group Italia, a margine dell’evento di UNA, UPA e FCP sulle gare media.

Marco Girelli

«Sull’andamento del gruppo ha inciso parecchio il Decreto Dignità sulla comunicazione del settore Betting, però abbiamo recuperato riconfermando alcuni clienti e con il new business di Fineco vinto da OMD – ha proseguito il manager, che ha voluto sottolineare come sia cambiato il modello di business -. Il risultato positivo è frutto di una politica di investimenti su servizi di valori aggiunto come competenze digitali, automation, modelli di valutazione dell’efficacia, elaborazione dati. Per fare questo ci siamo dotati di risorse umane con profili più adeguati alle nostre esigenze. A livello europeo, l’Italia è tra i Paesi che hanno performato meglio come ha voluto sottolineare anche il CEO e Chairman globale John Wren durante le sue dichiarazioni alla Borsa di New York». Tra i servizi offerti più performanti c’è il Content. «Fuse infatti registrerà +30% a fine anno», ha precisato Girelli.

Il gruppo si prepara ad affrontare il 2020 con alcune novità strutturali. «Stiamo valutando di importare in Italia la sigla statunitense Heart and Sciences, agenzia di riferimento di P&G oltreoceano, che andrà a trasformare la sigla tutta italiana omni@. Il nome è emblematico: stiamo facendo un’indigestione di “sciences” ma insieme mettiamo l’“heart”: sempre più aziende hanno bisogno di avere contributi in un’area più allargata della comunicazione e noi possiamo offrire loro delle strategie muovendoci in un perimetro più ampio. Un’altra area che svilupperemo nel 2020 è quella dell’e-commerce su cui stiamo già lavorando e della dynamic creative optimisation per adattare la comunicazione ai profili di audience diverse in modalità data-driven, grazie alla nostra piattaforma Adylic», ha concluso Girelli.