Questione di etichetta – I regali di Natale ai colleghi: si può essere originali senza eccessi 

Anche con i colleghi o con i clienti si possono, anzi si devono, trovare soluzioni creative nella scelta del regalo di Natale. 

Alcune aziende hanno un limite di budget da rispettare per i regali di Natale, spesso diversificato in base all’importanza del cliente/partner destinatario del pensiero. In ogni caso la regola base è scegliere doni che non rischino di offendere o imbarazzare il destinatario. 

Optiamo per oggetti o pensieri di qualità e non rischieremo di fare figure inappropriate. Un oggetto simbolo di ringraziamento del lavoro svolto, quando si tratta di un nostro collaboratore è un’altra ottima soluzione. 

Un’idea apprezzabile è regalare biglietti o abbonamenti per eventi culturali, buoni per acquisti a un concept store particolare oppure per una cena in un ristorante speciale. 

C’è chi regala anche buoni per una notte in albergo o un weekend in Europa. Quando il destinatario di un nostro dono è un cliente o un partner importante possiamo anche personalizzare il regalo. Un’idea sempre appropriata è un dono enogastronomico con il logo aziendale, con prodotti di alta qualità del territorio. Se conosciamo invece gli interessi del cliente o partner, possiamo pensare anche a un biglietto per uno spettacolo (concerto, opera, teatro) oppure per gli appassionati del calcio, per una partita interessante. Qualsiasi regalo deve essere accompagnato da un biglietto scritto a mano. Attenzione alla qualità della carta del biglietto, dice molto sullo stile aziendale. Per rispettare l’ambiente potreste scegliere una carta riciclata oppure fatta di mele o altro materiale eco sostenibile.

Vale anche per la confezione, elemento importante anche nel caso dei regali di Natale aziendali, non necessariamente artigianale se non abbiamo tempo da dedicarvi ma con la scelta di carte adeguate per confezionarlo, e che rispecchi lo stile aziendale anche nei colori e nella qualità.

Se siete voi a ricevere un dono, non dimenticatevi di ringraziare!

Katharina Von Bruchhausen.
Tedesca di nascita, milanese d’adozione, ora risiede a Bolzano e si occupa di consulenza di business etiquette.
Nel 2013 ha fondato la KvB Galateo (kvb-galateo.it), la prima accademia internazionale di galateo e comunicazione per chi vuole migliorare la propria immagine