Rai Pubblicità “scalda” l’inverno in tv con l’offerta 2020

Dalla fiction all’intrattenimento, dallo sport alla cultura, è ricca e variegata l’offerta Inverno 2020 (7 gennaio-28 marzo) di Rai Pubblicità. La domenica della tv pubblica è dedicata al drama familiare declinato attraverso 3 racconti esemplari con altrettante grandi interpreti femminili di Rai Fiction: una favola moderna dai chiaroscuri noir quella di Vanessa Incontrada in Angela (3p a gennaio); la 2ª stagione della serie rivelazione dell’autunno 2018, La vita promessa (3p a febbraio) con Luisa Ranieri, che ha chiuso la 1ª stagione con oltre 6 mio di telespettatori; e la sorprendente prova di Anna Valle in Vite in fuga (6p da febbraio), una fiction inedita soprattutto per la scelta di unire due generi tanto amati quanto distanti tra loro: il family e il thriller.

Il lunedì ha l’impronta dei grandi eventi firmati Rai Fiction. Nel mese della memoria, ecco le toccanti storie del dopoguerra in La guerra è finita (4p da gennaio) con Michele Riondino e Isabella Ragonese; riprende la storia più attesa di tutte, che ha conquistato il 30% degli italiani ed è stata definita da Entertainment Weekly “la migliore serie letteraria dell’ultimo decennio’’: L’amica geniale, con il 2° capitolo “Storia del nuovo cognome” (4p da febbraio); e poi l’evento per eccellenza, che da 20 anni a questa parte si ripete come un rituale magico, l’incantesimo di Montalbano torna con due nuovi episodi, “La rete di protezione’’ e “Salvo amato, Livia mia’’.

Martedì e mercoledì spazio anche alla serialità internazionale con 2 storie molto affascinanti: quella del letale triangolo amoroso de Il Molo rosso 2 (4p a gennaio), con Álvaro Morte, protagonista de La casa di carta; e quella del dottor Shaun, che continua nella 3° stagione di The Good Doctor, la serie d’acquisto più vista su Rai 2 (da gennaio).

Giovedì è il giorno di un classico che non perde un colpo e conquista anche i più giovani parlando di loro e con loro, Don Matteo (10p da gennaio) è un fenomeno della tv, che festeggia i suoi 20 anni con una collection di 10 film, dopo aver chiuso la precedente stagione con il 33% di share sugli 8-14: è la fiction “più giovane” insieme a L’Amica geniale. Il venerdì ancora serie Made In Italy che hanno saputo imporsi anche fuori: Il Cacciatore torna con la 2° stagione dopo aver ottenuto il premio nella categoria Best Performer alla prima edizione di Canneseries. 

Il bello della diretta 

Uno dei punti di forza della Rai resta la diretta, e quest’anno ce n’è per tutti. La prima bomba è lo show più adattato del mondo in questo momento: Il cantante mascherato (4p da gennaio). Un talent folle, che ha già sbancato anche negli USA e non solo, in cui dei personaggi famosi si esibiranno mascherati e completamente coperti da fantasiosi costumi. E poi tocca a Sanremo. Le parole d’ordine dell’edizione numero 70 saranno “coralità”, “celebrazione”, “innovazione” e “sorpresa”, per un Festival che parte già adesso.

Con Amadeus, il ritorno degli ospiti internazionali, le incursioni di Fiorello, i giovani che tornano protagonisti, una serata dedicata ai brani che hanno fatto la storia del Festival, un vero e proprio palinsesto dedicato, prima, durante e dopo, in tv, radio e su Rai Play, e un progetto che coinvolgerà l’intera città. Spazio anche allo sport. Rai accompagna gli alfieri della maglia azzurra su tutti i campi.

La Coppa del Mondo di Sci Alpino si avvia alla conclusione a Cortina; mentre il grande calcio offre tutti gli 11 match della fase finale di Coppa Italia e le amichevoli di avvicinamento ai prossimi Europei 2020 degli azzurri di Mancini, reduci da un impressionante 10 su 10 nelle qualificazioni e pronti a scrivere una nuova pagina di storia.

Spazio alla sostenibilità, con Radio 2 in prima fila: dal Capodanno For Future, il primo Capodanno italiano a impatto zero realizzato insieme a Legambiente, con ospiti come Greta Thunberg e un padrino d’eccezione come Filippo Solibello; alla nuova edizione di M’illumino di meno (6 marzo), che quest’anno avrà un focus ancora più “green”, e inviterà tutti a piantare un albero per realizzare un bosco virtuale e un bosco diffuso. 

Missione cultura

Alberto Angela torna a gennaio con il nuovo ciclo di Meraviglie (4p a gennaio) e una puntata speciale di Ulisse dal Palazzo del Quirinale a Roma, la “casa degli italiani”, per festeggiare i quarant’anni del Primo Sito Unesco in Italia e i Cinquant’anni del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, primo organismo al mondo specializzato nel settore. L’attenzione alla cultura della tv di stato passa anche attraverso il ritorno da febbraio di Mario Tozzi e il suo Sapiens con otto nuove puntate. Protagonista anche la grande comicità, che avrà il volto di Serena Dandini e della sua squadra, con Stati generali; quello di Maurizio Battista, che ci porta in teatro a scoprire il nostro rapporto con i sogni e i desideri più profondi e magari difficilmente confessabili (4p da febbraio); la banda di Made in sud (da marzo). 

Riparte da febbraio in direzione est l’avventura di Pechino Express, la più dura di sempre (Thailandia, Cina e Corea del Sud). Renzo Arbore e Andrea Delogu, in occasione dei 70 anni del Festival di Sanremo e a 30 dal grande successo de il caso Sanremo – celebre show Raiuno degli anni ’90 – parlano del Festival a giovani Millennials, studenti e appassionati di musica (3p da febbraio). Musica al centro anche su Radio 2, con Chiara Papanicolau e il suo spazio in cui le migliori hit incontreranno l’attualità e la cronaca rosa del weekend; e con Gino Castaldo, autentico guru che proseguirà per tutto l’inverno con il racconto delle grandi storie di musica: dopo il rock, spazio a nuovi generi.

Dopo Sanremo, da febbraio torna Carlo Conti con gli anti-talenti de La Corrida; e torna anche Fiorella Mannoia, dopo il grande successo del 2017, con Tre, due, uno…Fiorella! (4p da febbraio), in 4 serate piene di grande musica e tanti ospiti con le loro storie. Una lunga storia d’amore è anche quella di Gino Paoli, protagonista di una serata speciale il 14 marzo per celebrare i suoi 60 anni di carriera. E infine, da marzo, tutti in pista con Milly Carlucci e la famiglia danzante di Ballando con le stelle: un format tornato alla grande grazie anche al successo di Ballando on the road, a caccia di appassionati del ballo su e giù per l’Italia, e all’ottimo lavoro sui social. La politica commerciale conferma due periodi tariffari, le promozioni di gennaio su tutti i canali e prevede variazioni di listino coerenti all’inizio di stagione, mediamente al +5%.

Dal punto di vista degli ascolti il primo trimestre dell’anno si conferma, grazie ad un palinsesto ricchissimo, uno dei migliori periodi per gli investitori pubblicitari, e anche per il 2020 l’azienda si attende una conferma degli elevati ascolti storici sui canali generalisti mentre è previsto un recupero di quota sui canali specializzati.

Proprio sui canali specializzati Rai, che continuano a rappresentare un’opportunità di planning, sia in termini di profilo che di efficienza, è stata completamente ridisegnata la struttura di vendita che prevede ora quasi la metà dell’offerta in moduli promozionati verso il listino il libera. In sintesi il listino si comporrà di 3 moduli monorete, tutti con presenza di spazi nelle fasce pregiate di access e/o prime time, 2 moduli multi-rete a target maschile e femminile e un modulo multirete Frequency di 25 spot settimanali. Vengono infine confermati i moduli tematici legati alle news.