BBC World Service arriva su EuroDAB Italia. Intanto sale all’84% la copertura della popolazione italiana

EuroDAB Italia, il primo operatore di rete radiofonico nazionale autorizzato dal Ministero competente alla diffusione di segnali radiofonici in tecnologia DAB-T (Digital Audio Broadcasting), aumenta la propria offerta grazie all’accordo stretto con la BBC per la trasmissione di BBC World Service. È così possibile ascoltare in Italia in DAB+ BBC World Service, canale in inglese che trasmette il mix di contenuti di BBC News che include programmi di documentari, business, sport, arte e scienza.

Mary Hockaday e Lorenzo Suraci

A presentare l’accordo è intervenuta ieri a Milano Mary Hockaday, Controller of BBC World Service: «Sono felice di poter dare il benvenuto agli ascoltatori italiani all’interno della nostra audience globale che si rivolge a BBC World Service per l’informazione e l’intrattenimento. Sappiamo che circa il 30% degli italiani parla inglese, inclusi molti giovani. Speriamo che possano inserire BBC World Service tra i canali preferiti delle stazioni disponibili in DAB + sulle loro auto, dove avviene l’80% dell’ascolto radio». 

«Siamo molto orgogliosi che BBC World Service abbia scelto la rete digitale di EuroDAB per diffondere il proprio contenuto in Italia – ha aggiunto Lorenzo Suraci, Presidente di EuroDAB Italia -. È evidente che la professionalità e la passione con la quale facciamo il nostro lavoro è percepita anche al di fuori del nostro Paese. Migliora ed estende l’offerta dei contenuti del nostro bouquet e aiuta la radio, in generale, in un mondo sempre più globale». 

In occasione della presentazione, Eugenio Lateana, Head of Resources and Development EuroDAB Italia, ha fatto il punto sulla crescita del consorzio, che opera dal 2001 ma che nel 2019 ha subito una forte accelerazione, in virtù dell’obbligo di legge che prevede dal primo gennaio 2020 la  vendita di radio con integrazione digital: «A gennaio di quest’anno gli impianti installati erano 70, oggi siamo a quota 125. Questo fa sì che chi ci ascolta con la radio digitale non perda mai il segnale. Possiamo immaginare un automobilista che parte dal Brennero e arriva fino in Sicilia senza alcuna interruzione. La copertura della popolazione italiana è pari infatti all’84%, mentre quella del territorio è del 55,7%. Ora andremo a lavorare proprio  sulle zone più marginali».

«Abbiamo anche iniziato con Società Autostrade una sperimentazione per le gallerie – ha aggiunto Suraci -: infatti proprio in questi giorni è stata realizzata la copertura della galleria Monte Mario a Sasso Marconi».

L’offerta completa di EuroDab è così composta: Radio Italia Solo Musica Italiana, Radio Italia Trend, Radio Padania, Zeta DAB, Radio Kiss Kiss, Radio Vaticana, RTL 102.5, Radiofreccia, RTL 102.5 Best, RTL 102.5 Bro&Sis, RTL 102.5 Romeo & Juliet, RTL 102.5 ViaRadio, BBC World Service, RTL 102.5 Doc, RTL 102.5 Rewind, Radio Monte Carlo, Virgin Radio, Subasio XL e inBlu 2000, entrata da poco nel bouquet. EuroDAB Italia è uno dei membri di WorldDAB, l’associazione internazionale che coordina lo sviluppo della radio in digitale a livello globale, ed è uno dei membri fondatori della task force digitalradio.it che coordina e promuove la tecnologia DAB+ in Italia.