Rete Blu, crescono ascolti e raccolta adv per TV2000 e InBlu Radio

Presentati i palinsesti d’autunno. In tv arrivano due edizioni del Tg anche la domenica, la corrispondenza da Gerusalemme e lo smart working. Al via l’adeguamento degli standard di trasmissione (DVB T2) previsti dalla legge entro luglio del 2022. La concessionaria PRS prevede +10% per il 2019. L’emittente radio sul DAB

Correttezza, trasparenza, pluralismo, attenzione alla persona, dialogo, confronto, il tutto all’insegna della sobrietà: sono questi i capisaldi di Tv2000, la rete della Conferenza Episcopale Italiana che ieri ha presentato a Milano l’offerta autunnale del canale televisivo e di InBlu Radio.

Vincenzo Morgante e Massimo Porfiri / ©Stefano De Grandis

«Voglio porre l’accento sul percorso di crescita di Tv2000 negli ultimi anni sia per gli ascolti sia per la raccolta – ha commentato Massimo Porfiri, amministratore delegato di Tv2000 e InBlu Radio -. La stagione primaverile si è chiusa con lo 0,88% di ascolto medio, che è il miglior risultato di sempre, con +13% sul pari periodo del 2018. Al mattino la share media dell’1,91% ci posiziona all’ottavo posto tra le generaliste. Nel progressivo 2019 cresce il pubblico maschile del 33%, grazie alle fasce di età più giovani. La nostra emittente ha sviluppato e sta sviluppando un percorso di adeguamento anche tecnologico per essere al passo con le tecnologie più avanzate richieste dai processi di integrazione multimediale con le altre piattaforme: abbiamo intrapreso già da tempo un cammino che ci porterà al completo adeguamento degli standard di trasmissione (DVB T2) previsti dalle nuove normative entro il luglio del 2022. Dal punto di vista della raccolta pubblicitaria, in un panorama generale non certo confortante, la maggior parte dei clienti attivi oggi su Tv2000 è rappresentata da aziende nazionali presenti su tutte le grandi emittenti. Lo scorso marzo Rete Blu Spa, la società a cui fanno capo Tv2000 e InBlu Radio, ha siglato un accordo con i sindacati per la sperimentazione dello smart working: dopo sei mesi di sperimentazione, partirà a novembre a regime. Voce libera nel panorama italiano, l’emittente InBlu Radio sta attivando il passaggio al Digital Audio Broadcasting. Questo ci consentirà di essere una radio nazionale sul circuito DAB con una diffusione in digitale e una migliore qualità dell’audio con meno interferenze sul segnale e l’introduzione di servizi multimediali innovativi».

Un anno che secondo l’AD chiuderà con ricavi a 36 milioni di euro. L’incremento della raccolta pubblicitaria è stato possibile anche grazie alla positiva collaborazione con PRS.

«Siamo convinti dell’enorme potenzialità di Tv2000; negli anni stiamo ampliando il bacino del target ma sempre rispettando le regole del canale – ha spiegato Claudio Noziglia, Vicepresidente della concessionaria -. Il 2018 si è chiuso con un risultato di raccolta in crescita del 12%, mentre la previsione per l’anno in corso è di chiudere a +10%. È allo studio l’offerta di formati digitali interattivi da vendere con l’addressable tv».

Palinsesti tra novità e conferme

Io credo con Papa Francesco condotto da don Marco Pozza, docufilm originali prodotti da Tv2000Factory, cinema di qualità e serie tv, come le prime tv in chiaro This is us e Casa Howard. Sono alcune delle novità di Tv2000 per la stagione 2019/2020.

©Stefania Casellato

Confermati tutti i volti popolari di rete: Licia Colò con Il mondo insieme la domenica pomeriggio; Paola Saluzzi, con L’ora solare dal lunedì al venerdì alle 14; Cesare Bocci con Segreti; Beatrice Fazi con Per sempre e Beati voi; Luigino Bruni ed Eugenia Scotti con Benedetta economia; Andrea Monda (da dicembre 2018 direttore dell’Osservatore Romano) con Buongiorno professore; Michele La Ginestra e Arianna Ciampoli. Tra le altre novità: Simone Cristicchi e don Luigi Verdi in Le poche cose che contano, il documentario Corridoi di vita, la docuserie Maestri dedicata al mondo della scuola.

I pilastri del palinsesto di Tv2000 sono confermati e si rafforzano. I quotidiani Bel tempo si spera con Lucia Ascione; Il mio medico con Monica Di Loreto (che conduce anche Buonasera dottore); Quel che passa il convento con Virginia Conti e Fra Domenico De Stradis, Siamo Noi con Gabriella Facondo e Massimiliano Niccoli; Il diario di Papa Francesco con Gennaro Ferrara; Attenti al lupo con Giuseppe Caporaso. I settimanali: Borghi d’Italia con Mario Placidini; Effetto Notte con Fabio Falzone; Today con Andrea Sarubbi; Retroscena con Michele Sciancalepore; Soul con Monica Mondo; Buone notizie con Cesare Cavoni, Indagine ai confini del sacro con David Murgia.

Confermata ma con una veste rinnovata, tutta la produzione di carattere religioso, tra cui Buongiorno a Maria, i Rosari da Pompei e Lourdes, Santa Messa, Angelus. Punto d’orgoglio di Tv2000 è l’informazione.

Quel che passa il convento ©Stefania Casellato

«Nei prossimi mesi lanciamo due novità: due edizioni alle ore 12 e 18.30 del Tg nella giornata di domenica e l’apertura dell’ufficio corrispondenza da Gerusalemme, che sarà inaugurato a breve – ha anticipato Vincenzo Morgante, Direttore di Tv2000 e di InBlu Radio. Da settembre 2018 a giugno 2019 abbiamo totalizzato 1.000 ore di programmi in diretta, tra gennaio e giugno di quest’anno 600 ore di informazione con oltre 10 mila servizi giornalistici. Radio inBlu conta 900 ore di diretta e 1.600 ore di informazione. Proseguiremo sulla strada di una sinergia sempre più forte tra tv e radio e con la scesa in campo sul versante digitale».