Poste Italiane apre la gara media: sul piatto quasi 4 milioni di euro per 2 anni

La centrale uscente è OMD

Poste Italiane ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando relativo alla gara media, con un valore di 3.989.300 euro per 24 mesi. Attualmente in budget è nel portafoglio di OMD che si era aggiudicata l’incarico triennale alla fine del 2016.

La gara riguarda servizi di pianificazione, monitoraggio, sviluppo piani editoriali, supporto amministrativo all’acquisto e controllo degli spazi media, on e off line, per le campagne pubblicitarie del gruppo Poste Italiane. L’appalto non è suddiviso in lotti e non sarà oggetto di rinnovo. 

Tra i criteri di selezione, è richiesto un fatturato specifico per attività analoghe a quelle oggetto di gara, relativo agli ultimi 2 esercizi di bilancio, non inferiore complessivamente a 4 milioni di euro, pari a 2 milioni medi annui.

È inoltre condizione imprescindibile aver pianificato, nel biennio 2017-2018, campagne pubblicitarie sui media per un amministrato (inteso come investimento pubblicitario al netto delle spese di creatività e produzione) complessivamente non inferiore a 320.000 euro, pari a 160.000 euro medi annui. Fondamentale anche il possesso, o l’impegno a dotarsi in caso di aggiudicazione, di una sede a Roma con struttura dedicata al Gruppo Poste Italiane.

Sono ammessi alla partecipazione raggruppamenti temporanei d’impresa o consorzi. Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è fissato alle ore 12 dell’11 settembre. Le stesse saranno aperte alle ore 12 del 13 settembre. Tutte le informazioni e il bando di gara sono disponibili su posteprocurement.it.