SuperHumans cresce con ingressi e acquisizioni e punta a 9 milioni di fatturato nel 2019

L’agenzia fondata da Paolo Platania, Luca Albanese, Francesco Taddeucci e Richard Ercolani chiude il primo semestre con un organico di 60 persone (oltre 20 nuovi ingressi rispetto allo scorso anno) e una previsione di fatturato vicino ai 9 milioni. Sul lato new business, il 2019 di SuperHumans brilla per l’acquisizione del BTL di Enel, un accordo quadro per il rilancio di Valtur, la comunicazione di Mercedes-Benz Vans e diversi progetti per Netflix, tra gli altri i lanci di titoli come The Umbrella Academy e Dark.

Gli ambiti di competenza di SuperHumans sono strategia e brand, live communication, digital e social, content, pr. In particolare, l’agenzia scommette sulla crescita della business unit dedicata alla live communication con l’obiettivo di raddoppiare il fatturato attraverso l’ingresso di nuovi professionisti e una strategia commerciale che punta a consolidare i clienti attuali e ad acquisire nuovi clienti. A dirigere il settore sono stati chiamati infatti Cristian Annoscia, direzione operativa, e Donato Della Guardia, direzione clienti e business. I due manager hanno maturato un lungo percorso professionale nel settore degli eventi culminato in una precedente esperienza comune che li ha portati a lavorare su progetti dal respiro internazionale. Tanti i successi centrati nei primi sei mesi con clienti come Bimby, Folletto, Iveco, New Holland Agriculture, Alfa Romeo, Unilever, Philip Morris, Fincantieri.  All’interno della stessa area sono arrivati anche i due project manager Marta Tarquini e Lorenzo Pizzuti Verdone. Il team account dell’agenzia è stato inoltre rafforzato dagli arrivi di Sonja Dukovich e Chiara Chirico Pisacane. Altro importante ingresso degli ultimi mesi è quello di Alice Scornajenghi, proveniente da Saatchi&Saatchi, con l’incarico di Creative Director. Alice si occuperà insieme a Pierluigi Riccio della direzione creativa operativa, sotto la direzione creativa esecutiva dei partner Taddeucci e Albanese. Alessia Buono, Alberto Terribile, Mariella Leone e la producer Elisabetta Torri completano la lista dei nuovi arrivi del reparto creativo. Paolo Platania, Managing Director, commenta: «Stiamo dando vita in questi anni a qualcosa di relativamente nuovo per il nostro mercato, una factory trasversale molto integrata e in grado di far uscire dagli stessi tavoli cose diversissime tra loro ma accomunate dalla grande qualità degli insight strategico-creativi e da un livello di crafting molto al di sopra della media di mercato. Il valore della nostra indipendenza è parte integrante del risultato, senza tutti gli investimenti e le scelte imprenditoriali fatte non sarebbe stato possibile raggiungere questi obiettivi».  Francesco Taddeucci e Luca Albanese, Executive Creative Directors, aggiungono: «Ci sono competenze di ogni tipo, mentalità aperte, e una voglia di fare incredibili. Crediamo che avere costruito una macchina del genere partendo da Roma sia stata un’impresa straordinaria, confermata dal fatto che oggi veniamo scelti da aziende e brand sparsi in tutta Italia e spesso anche fuori dai nostri confini».

L’articolo completo sul numero di luglio di Touchpoint Magazine.