Questione di etichetta

Nelle prossime settimane Touchpoint Today ospiterà una nuova rubrica dedicata al bon ton per il business. A tenerla sarà Katharina Von Bruchhausen: tedesca di nascita, milanese d’adozione, ora risiede a Bolzano e si occupa di consulenza di business etiquette. In questa intervista ci racconta come è nata la sua attività e perché è così importante sapere come comportarsi in ogni occasione

Lei ha alle spalle un back ground da ufficio stampa a Milano: cosa l’ha portata a Bolzano e come ha iniziato a occuparsi di bon ton?

Sono nata e cresciuta in Germania, ma ho passato gran parte della mia vita a Milano, prima per studiare all’Università poi per lavorare nel campo della comunicazione. Poi mi sono trasferita a Bolzano. Nel 2013 ho fondato la KvB Galateo, la prima accademia internazionale di galateo e comunicazione per chi vuole migliorare la propria immagine e comunicazione. Ho avuto la fortuna di conoscere le regole del galateo e del protocollo fin da piccola, grazie anche alla mia famiglia d’origine che vanta un albero genealogico che risale al 1300. Oggi mi occupo principalmente di consulenza di business etiquette, o galateo negli affari, per manager, aziende e istituti di formazione. Oltre ai seminari nelle aziende tengo i miei corsi anche presso la IULM a Milano e alla BusinessSchool del Sole24Ore. 

Katharina Von Bruchhausen

 

A chi si rivolgono i suoi corsi?

Il mio target principale sono le aziende, i manager e tutti i dipendenti e collaboratori che hanno contatto con il pubblico. Sempre più spesso vengo contattata da manager, direttori commerciali, direttori del personale ecc. che chiedono corsi individuali per affrontare tematiche interpersonali concrete e ottimizzare il rapporto con il team e il cliente. 

 

A quali settori e aree geografiche appartengono i suoi clienti?

Dal settore finanziario, assicurativo al marketing, comunicazione, eventi,  grande distribuzione, abbigliamento, alberghiero ristorazione, studi legali e commercialisti, studi medici e cliniche private, università e istituti di formazione. L’area geografica prevalente è certamente il Nord ma da un paio di anni cresce il numero delle richieste anche dalle altre regioni.

 

In un mondo sempre più frenetico, digitale e informale, quale valore aggiunto dà invece recuperare le regole del bon ton?

Il nostro mondo è caratterizzato anche da una forte concorrenza. Bisogna distinguersi attraverso le soft skill e l’immagine che si trasmette verso l’esterno. Ogni lavoratore, indipendentemente dal proprio ruolo, è il biglietto da visita della società per la quale lavora e influenza con il proprio comportamento le dinamiche di gruppo e di relazione. Il comportamento quotidiano con colleghi, manager e clienti incide in misura elevata sulla percezione di affidabilità, sull’immagine della società e quindi anche sul successo. La Business Etiquette è un insieme di regole che suggeriscono il modo di comportarsi appropriato a qualsiasi occasione privata e lavorativa. Chi conosce e segue queste indicazioni potrà apparire più sicuro e trasmettere un’immagine positiva di sé e della società che rappresenta. 

 

Chiudiamo con un assaggio di quella che sarà la rubrica: qual è l’errore più frequente che si fa negli incontri di business?

Non avere coscienza di sé, del proprio ruolo nelle diverse situazioni della vita e del lavoro, dell’immagine che si trasmette verso l’esterno. Bisogna sapere come si influisce sugli altri con la propria presenza, con il modo di fare, per ottimizzare i rapporti professionali, sociali e anche della vita privata.