Acqua Group acquisisce la maggioranza di Young Digitals e pensa alla quotazione in Borsa

Appena chiuse positivamente due gare per eventi per Mediolanum e The Angle (Savills)

Forte di una crescita costante dalla sua fondazione a oggi, con il 2018 chiuso a quota 17 milioni di euro di ricavi, Acqua Group amplia ulteriormente il proprio perimetro mettendo a segno l’acquisizione della maggioranza del capitale di Young Digitals, studio creativo con sede a Padova specializzato nell’ideazione ed esecuzione in-house di progetti di comunicazione omnicanale.

Fondata nel 2010 da Michele Polico, Young Digitals chiuderà il 2019 con un fatturato di 4 milioni di euro, in crescita del 50% sull’anno precedente. Questo porterà Acqua Group a chiudere l’anno a 21,4 milioni di euro di ricavi, con Ebitda di 2,5 milioni.

Andrea Cimenti, Roberto Frassinelli, Michele Polico e Davide Arduini

Il Presidente Davide Arduini e l’AD Andrea Cimenti hanno commentato: «L’acquisizione di Young Digitals segue quelle di EMG e Fuel dell’ultimo triennio e si inserisce nella nostra strategia di crescita e riorganizzazione aziendale avviata nel 2018 con l’entrata nel programma Elite di Borsa Italiana e proseguita con un nuovo modello di gestione. Ora rafforziamo la nostra offerta in ambito digital e acceleriamo lo sviluppo anche al di fuori dell’Italia grazie ai clienti e ai progetti internazionali già in portafoglio con l’obiettivo di offrire ai clienti e partner un servizio completo nell’ambito della comunicazione».

A seguito di questa operazione, Acqua Group ha il 60% di Young Digitals, con l’ingresso di Cimenti, Arduini e Roberto Frassinelli nel Consiglio di Amministrazione; Michele Polico resta CEO ed entra nel CdA di Acqua.

«Young Digitals è un’azienda nata dal basso e che a testa bassa ha sempre lavorato per crescere e diventare più forte, e lo ha fatto partendo sempre e comunque dalle persone e dalla loro qualità – sottolinea Polico -. Dopo un primo triennio di start-up, un secondo triennio di crescita che ci ha visti passare da 5 a 50 persone, e un ultimo biennio in cui, senza crescere, abbiamo cambiato pelle e siamo diventati quello che siamo oggi, il 2019 è l’inizio di una nuova fase in cui cresciamo molto e in cui decidiamo di farlo all’interno di un gruppo, in maniera solida e strutturata, con una visione maggiormente dall’alto. La scelta di farlo all’interno di Acqua Group avviene dopo più di due anni di dialogo con il mercato: visione simile, valori simili e soprattutto un approccio umano e personale non mi hanno lasciato dubbi sul fatto che questo fosse il gruppo in cui crescere». 

Roberto Frassinelli, da circa due anni Consigliere di Acqua Group, ha illustrato le previsioni di crescita del gruppo da qui al prossimo biennio, al netto di possibili ulteriori acquisizioni: «Nel 2020 i ricavi stimati sono pari a 24,1 milioni di euro con 3,65 milioni di Ebitda. Per l’anno successivo si crescerà rispettivamente a quota 26,4 e 4,35». Le aree in cui è prevista una maggiore crescita sono il digital e l’advertising, che a oggi apportano ricavi per circa 8 milioni. Queste prospettive, unite al percorso di riorganizzazione intrapreso da Acqua Group, aprono nuove possibilità: «Dalla fine del 2019 saremo “quotabili” – sottolinea Frassinelli -. La quotazione in Borsa potrebbe avvenire o prima o dopo ulteriori acquisizioni, ci sono ancora alcuni elementi da valutare».

Si guarda quindi anche all’estero, in particolare a Germania e Spagna. Nel frattempo, Young Digitals manterrà la propria sede di Padova, oltre che la propria identità aziendale, ma per favorire la “contaminazione” tra le due società, Acqua Group ha inaugurato proprio questa settimana l’ampliamento della propria sede. La collaborazione ha infatti già preso il via a tutti gli effetti a giugno e insieme le due società stanno già lavorando ad alcuni progetti e gare. 

A proposito di gare, il team guidato dai direttori creativi Francesco Guerrera e Massimo Del Monaco ha da poco messo a segno due importanti vittorie nell’ambito degli eventi. La prima riguarda Mediolanum, per la realizzazione di un appuntamento a fine mese che vedrà coinvolte 10 sale cinematografiche in tutta Italia: «Uno sforzo produttivo davvero complesso – ha sottolineato Guerrera – ma quello che ho trovato in Acqua Group è una squadra di produzione nell’ambito degli eventi molto forte». Recentissima invece l’assegnazione da parte di Savills dell’incarico relativo a The Angle, palazzo storico milanese in corso Italia 3, che per promuovere il restauro ha richiesto la realizzazione di un evento B2B. 

 

**Acqua Group è protagonista di un servizio sul numero di agosto-settembre di Touchpoint Magazine, attualmente in distribuzione.