Gruppo Libera Brand Building, verso una chiusura d’anno positiva con sedici nuovi clienti

Quattordici le gare vinte su venti a cui ha partecipato

Sedici clienti acquisiti nei primi nove mesi dell’anno, come Air Italy, Arbre Magique, Brico Center, Essity, Falck, Febal, Mail Boxes Etc. che si aggiungono agli oltre 40 già in portfolio, brand di settori differenti tra i quali brilla il lusso con Bulgari, LVMH (Acqua di Parma) e Mangusta Yachts. E ancora, 14 gare vinte su 20 a cui ha partecipato. Sono i risultati messi a segno dal Gruppo Libera Brand Building, guidato dal CEO e Founder Roberto Botto. 

Roberto Botto

«La prima parola chiave – spiega Botto – sono gli investimenti nei migliori talenti, con i quali il gruppo crea team crossmediali a servizio dei clienti, gruppi dinamici che si arricchiscono di volta in volta di professionalità specifiche in base alle esigenze delle aziende. Scelte professionali che hanno creato l’alchimia che ha portato alle importanti vittorie. La seconda è l’indipendenza – prosegue Botto – che insieme all’italianità, sono valori molto apprezzati dal mercato. Terzo asset, l’approccio integrato alla comunicazione e la vision omnichannel garantita da un’organizzazione che fa perno su 4 aziende che contano oltre 50 professionisti tra Milano e Torino: Libera Brand Building per branding e comunicazione atl/btl; Bebit per digital, social e CRM; Inthezon per la consulenza in ambiente Amazon e soluzioni E-commerce; Magic Box Events per la degli eventi e delle brand activation».

Questo modello si salda a una vision imprenditoriale che i partner Roberto Botto ed Enrico Chiadò Rana (Direttore Creativo Esecutivo) applicano a ciascun cliente consigliandogli il miglior percorso di comunicazione da seguire in base agli obiettivi da raggiungere. «L’anno si chiuderà in crescita rispetto al 2018 e siamo molto ottimisti per il 2020», conclude Botto.